‘Don’t Touch’, pene pesanti anche nel rito abbreviato: oltre 50 anni di reclusione. Condanne per i fratelli Travali e per gli altri, tra loro anche un poliziotto.

508

questura
LATINA – Arrivano le condanne nel rito abbreviato per il processo Don’t Touch. Pene pesanti per oltre 50 anni di reclusione complessivamente inflitte a tutti gli imputati. Il giudice Laura Matilde Campoli ha condannato a 10 anni di reclusione Angelo Travali, per il quale il pm Luigia Spinelli aveva chiesto 12 anni. E’ considerato il braccio armato del clan. Ben 9 anni sono stati inflitti a Salvatore Travali, Giuseppe Travali e Francesco Viola, 5 per Antonio Giovannelli, 3 anni e 6 mesi per Antonio Neroni e Carlo Ninnolino, agente della squadra mobile di Latina,che aveva svelato l’inchiesta al clan. Poi ancora 3 anni e 3 mesi a Francesco Falco, 2 anni e 6 mesi per Cristian Battello. Il processo, come detto, si è svolto con il rito abbreviato, davanti al collegio penale, presieduto da Pierfrancesco De Angelis. Tra gli imputati ancora in attesa di sentenza ci sono anche Gianluca Tuma e Costantino Di Silvio detto Cha-Cha, considerati dall’accusa i capi del sodalizio criminale smantellato dalla Questura di Latina.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.