Ecco i vaccini: Il V day in Toscana, tanto entusiasmo e fiducia

Giani: "Il simbolo della nostra coraggiosa Toscana che combatte e si cura per rialzarsi più unita di sempre".

134
Dalla pagina Facebook del presidente Eugenio Giani

FIRENZE – Consegnato simbolicamente il primo scatolone di vaccini nelle mani del governatore Giani, scortato da Carabinieri ed Esercito è stato accolto a Firenze da cori da stadio. Le prime ad avere il vaccino sono state Simona Bausi ed Elena Berti alle 8.40 di questa mattina, infermiere all’ospedale di Careggi. Poi le fiale sono partite alla volta dei vari ospedali toscani e nell’Rsa di Montedomini.
Il presidente Giani, sulla sua pagina Facebook, scrive: “La luce in fondo al tunnel: da oggi la #ToscanasiCura con il vaccino antiCovid!”

Simona Bausi, 50 anni, infermiera, è stata la prima vaccinata contro il Coronavirus in Toscana: “Tanto orgoglio e tanta speranza che ci si faccia a uscire da questo periodo buio. Vaccinarsi mi sembra la cosa da fare in questo momento -Ha detto. C’è un po’ di ansia, ma soprattutto speranza per questo vaccino. Spero di fare un ‘vagone’ di anticorpi”. Ha poi aggiunto: “La fiducia nella scienza c’è ed è tanta, e sono certa che andrà bene”.

“Elena e Simona sono le prime vaccinate in Toscana.
Entrambe infermiere da mesi in prima linea nei reparti Covid, sono il simbolo della nostra coraggiosa Toscana che combatte e si cura per rialzarsi più unita di sempre.
Forza Toscana” così scrive il presidente Eugenio Giani sui suoi canali social. 

La Residenza sanitaria fiorentina di Montedomini, invece, è la prima Rsa della regione dove è stato somministrato il vaccino a 30 tra ospiti, autosufficienti e non, e operatori. Alla Toscana sono state destinate 620 dosi di vaccino in questa prima consegna. Nel resto della Toscana hanno raggiunto gli ospedali San Iacopo di  Pistoia, al Santo Stefano di Prato, al San Giuseppe di Empoli, all’Aou di Pisa, all’ospedale di Livorno, al San Luca di Lucca, all’ospedale  delle Apuane a Massa, all’Aou delle Scotte di Siena, al San Donato di  Arezzo, all’ospedale Misericordia di Grosseto e all’unica Rsa.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.