FORMIA GAETA – Un’importante operazione di contrasto all’evasione fiscale è stata condotta dalle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Latina. Gli investigatori hanno individuato illeciti tributari nel settore delle pulizie, commessi da tre imprenditori locali provenienti dai Comuni di Formia e Gaeta. L’azione delle forze dell’ordine ha avuto come obiettivo principale la lotta all’evasione, all’elusione e alle frodi fiscali.

Le indagini economico-finanziarie hanno permesso di raccogliere prove riguardanti un sistema di frode orchestrato da società e ditte individuali pontine che operavano nel settore delle pulizie. Questo sistema si basava sull’utilizzo di fatture false emesse al fine di consentire a una determinata entità giuridica della zona di ottenere una maggiore competitività sul mercato locale. Questo vantaggio era possibile grazie alla possibilità di applicare prezzi più bassi alla clientela, evitando al contempo il pagamento delle tasse.

Secondo le ipotesi investigative, le ditte individuali coinvolte emettevano fatture false senza avere una reale capacità operativa, agendo solo come fornitori fittizi per una società a responsabilità limitata. Questo stratagemma permetteva alla società di ridurre il proprio reddito imponibile attraverso costi fittizi e falsi crediti IVA, utilizzati anche per compensare i debiti tributari. Il risultato di questa condotta illecita era il mancato versamento delle imposte dovute alle casse dello Stato.

Le indagini hanno portato alla ricostruzione di un’importante somma di imposta evasa, ammontante a circa €1,6 milioni. In seguito a tali scoperte, i titolari e i rappresentanti legali delle società coinvolte sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per i reati di emissione ed utilizzo di fatture false.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.