Fiorentina – Juventus: pareggio con il cucchiaio.

Una grande prestazione e un grande cuore fermano la Juventus sul pareggio.

43
Foto da Fantacalcio. FLORENCE, ITALY - APRIL 25: Dusan Vlahovic of ACF Fiorentina in action during the Serie A match between ACF Fiorentina and Juventus at Stadio Artemio Franchi on April 25, 2021 in Florence, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

FIRENZE – 25 aprile 2021

La squadra Viola si schiera con il solito 3 – 5 – 2

Dragowski, Milenkovic, Pezzella, Caceres, Venuti, Amrabat, Pulgar, Castrovilli, Igor, Ribery, Vlahovic

La partita inizia con le due squadre che si studiano a vicenda.

6’ Errore di Pulgar su un disimpegno, si fa sorprendere dall’avversario che a sua volta serve un attaccante Juventino in piena area viola; Dragowski fa sua la palla.

11’ Questa volata errore della squadra bianconera, ne approfitta Ribery, che serve in velocità Vlahovic ma il portiere salva.

La squadra viola inizia a crescere e a fare gioco in ogni parte del campo, creando svariate occasioni con Castrovilli e Milenkovic.

20’ Altra occasione viola: grandissimo tiro di Pulgar che viene deviato sul palo da un avversario, per poi carambolare e tornare tra le mani del portiere bianconero.

23’ Brutto fallo su Ribery, l’arbitro non interviene.

La Juventus entra in totale confusione lasciando il centrocampo in mano alla Fiorentina.

27’ La svolta della partita. Un difensore bianconero su di un rimpallo tocca la palla con il braccio, in piena area di rigore. L’arbitro dopo il consulto con il Var assegna il calcio di rigore ai viola: Vlahovic con un perfetto cucchiaio trasforma e porta in vantaggio i viola.

La Juventus prova a reagire ma la squadra gigliata chiude tutti gli spazi e si ripropone con veloci ripartenze.

Dopo un minuto di recupero finisce il primo tempo.

All’inizio della ripresa esce per la Fiorentina Venuti, a causa di problemi muscolari, al suo posto Quarta.

46’ Pareggio bianconero. Con un tiro defilato Morata sorprende Dragowski sul secondo palo.

La squadra viola non si demoralizza e prova a rendersi pericolosa.

61’ Rischio per i viola: un giocatore Juventino rimette la palla in area avversaria,  Dragowski non interviene e Milenkovic salva sulla linea di porta.

La Fiorentina resiste e continua a creare gioco a centrocampo.

72’ Per la squadra gigliata escono Ribery e  Igor. Entrano Kouame e Biraghi.

La Fiorentina rifiata e la squadra bianconera guadagna metri di campo.

85’ Per i viola esce Castrovilli per Eysseric.

Si va verso la fine senza grandi emozioni.

Dopo tre minuti di recupero finisce la gara.

Bellissimo primo tempo, peccato per il gol subito ad inizio ripresa, punto preziosismo in ottica salvezza per la Fiorentina; la Juventus mette a rischio la posizione Champion.

I viola hanno giocato con l’anima, si vede chiaramente la mano di Iachini che nel momento della disperazione è riuscito a rimettere nuovamente  in strada la squadra, dandogli un minimo di compattezza, specialmente nella fase difensiva.

Un mio giudizio sui singoli.

Dragowski – Molto incerto, specialmente in alcune uscite.

Milenkovic – Sempre preciso su tutti i palloni, buono un anticipo su Ronaldo.

Pezzella – Prestazione più che sufficiente, forse gli è mancato l’attimo per risalire e tenere in gioco Morata sull’azione del gol.

Caceres – Sempre attento nella fase difensiva e bravo anche negli inserimenti offensivi.

Venuti – Un primo tempo con grande attenzione nel tenere la posizione e nel leggere la partita.

Amrabat – Partita di grande livello, serrato nell’interrompere l’azione avversaria e ripartire subito.

Pulgar – Suo è il tiro deviato su punizione che si stampa sul palo, riesce a dare fiducia ai compagni.

Castrovilli – Impeccabile, cresce con il trascorrere della partita.

Igor – Anche se non è proprio un esterno nato, svolge con sufficienza il compito assegnato.

Ribery – Ottima prestazione in mezzo al campo,  gli è mancato l’ultimo tiro.

Vlahovic – Bravissimo e con la pazzia di un ventenne che gli ha permesso di calciare un rigore con il cucchiaio contro la Juventus, lotta su tutti i palloni costringendo sempre tre difensori su di lui.

 


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.