Fondi. 37 nuovi casi positivi in città, “ma non è un’impennata da addebitare alle festività natalizie” spiegano in Comune

204

Oggi 37 nuovi contagi a Fondi. Numeri che descrivono una consistente diffusione del virus nel territorio.

Ma, stando a quanto si legge sulla pagina ufficiale del Comune, intervenuto tempestivamente per sgombrare il campo da eventuali allarmismi, sarebbe “errato definire quella di oggi una vera e propria impennata”.

“Non si tratta naturalmente dell’effetto delle festività ma di un cumulo di notifiche da parte della Asl – recita il post -. Tra i nuovi positivi ci sono, infatti, persone che hanno appreso di avere il virus tra martedì e venerdì.

La stessa cosa, come si evince dal bollettino provinciale di oggi, è avvenuta a Terracina, a Monte San Biagio e, seppur con dati meno preoccupanti, in altre località.
Tutte le positività rilevate nei giorni scorsi con i test antigenici nei laboratori privati sono sostanzialmente state confermate dai test molecolari i cui risultati sono stati notificati in mattinata.
È quindi errato definire quella di oggi una vera e propria impennata anche se i numeri sono inequivocabili e descrivono una diffusione abbastanza consistente del virus.

I nuovi positivi sono tutti giovani, giovanissimi e adulti di mezza età. In lista ci sono soltanto tre minorenni di 10, 13 e 14 anni mentre il più anziano ha 70 anni. Al momento i nuovi positivi hanno tutti sintomi lievi e sono in isolamento a casa.

Nonostante il “decreto Natale” abbia limitato gli spostamenti, l’autorità sanitaria ha motivo di credere che dopo le feste i contagi potrebbero tornare a salire.

Una massiccia adesione allo screening sulla popolazione studentesca sarebbe auspicabile per garantire la riapertura delle scuole in sicurezza”.

Un’attività che porterebbe tanti vantaggi: dai tempi di attesa ridotti rispetto ai classici drive in alla gratuità, nonché alla possibilità di ripartire da una situazione di rischio minimo


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.