FORMIA – La solidarietà e la vicinanza alla comunità cittadina della Guardia di Finanza di Formia si manifesta ancora una volta attraverso la donazione di un nuovo traslatore al Reparto di terapia intensiva dell’Ospedale “Dono Svizzero”, utile allo spostamento dei pazienti ricoverati, e di nuove giacche operative alla Protezione Civile, nonché sacchi di spesa solidale da distribuire alle famiglie più bisognose.

Un’iniziativa in linea perfetta con i principi che ispirano il servizio quotidiano espletato dalla Fiamme Gialle.

Ad orientare l’encomiabile gesto dei finanzieri da un lato il difficile momento generale indotto dall’emergenza sanitaria, dall’altro lo spirito di corpo palesato dagli stessi in occasione della dolorosa vicenda di un collega, venuto successivamente a mancare.

La costante assistenza prestata al Luogotenente Michele Sodano, presso il Reparto di Terapia Intensiva del “Dono Svizzero”, ha infatti concesso loro di toccare con mano la disponibilità, la professionalità e lo spirito di sacrificio che animano gli operatori sanitari impiegati nella gestione dei pazienti covid.

E queste certezze hanno dato il la ad una raccolta fondi per l‘acquisto di strumentazione medica da devolvere all’ospedale formiano in segno di ringraziamento verso chi si occupa della salute della collettività e, nello specifico, per rendere più agevole il gravoso lavoro di medici ed infermieri.

La straordinaria adesione ha permesso poi di estendere l’iniziativa anche a favore dei volontari della Protezione Civile, anch’essi impegnati in prima linea nella lotta alla diffusione del Coronavirus e, in particolare, nell’assistenza alle persone in difficoltà, fornendo loro nuove uniformi utili all’impiego negli ormai frequenti scenari emergenziali che caratterizzano ultimamente il territorio pontino.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.