Una delegazione di Fratelli d’Italia guidata dal coordinatore provinciale senatore Nicola Calandrini ha visitato ieri l’ospedale San Giovanni di Dio di Fondi. Erano presenti il consigliere comunale di Fondi Luigi Vocella (promotore dell’iniziativa) e la portavoce Sonia Federici, il consigliere comunale di Monte San Biagio Aldo Mirabella, il portavoce di Sperlonga Gerardo La Rocca. Accompagnati dal dottor Giuseppe Ciarlo e dal dottor Fabrizio Turchetta, la delegazione ha visitato la struttura confrontandosi con il personale medico sulle sue condizioni.

“Dalla visita di oggi è emerso che il rilancio e il potenziamento dell’ospedale di Fondi è questione di volontà politica – spiega il senatore Nicola Calandrini – il primo passo deve essere l’integrazione con l’Università La Sapienza di Roma, che è già previsto da un apposito protocollo per la rete formativa. Si porterebbero qui medici e pazienti.
Vigileremo affinché sia attivo, insieme ai servizi di medicina e ostetricia e ginecologia, anche il centro di odontoiatria sociale, che è un’occasione da non perdere per questo ospedale.
La struttura va potenziata assieme all’ospedale Fiorini di Terracina. Quello che una volta era l’ex presidio centro, diventerebbe un punto di riferimento intermedio tra Latina e Formia, in particolare in questo momento storico critico dal punto di vista sanitario.
Come Fratelli d’Italia chiederemo alle amministrazioni del territorio di proporre nei consigli comunali competenti degli atti che possano sensibilizzare sindaci e giunte in questo senso.

L’Ospedale di Comunità, di cui tanto si parla per Fondi, rischia di non essere la soluzione soprattutto se resta sprovvisto di medici, e sappiamo bene come da qui al 2026 grazie al PNRR avremo molte più strutture sul territorio che rischiano però di essere sguarnite di personale sanitario. Mi impegnerò affinché nella prossima legge di Bilancio possano esserci più fondi per la spesa sanitaria proprio per incrementare il personale.
Infine abbiamo portato la nostra solidarietà ai lavoratori del trasporto su ambulanza per i trasferimenti, i quali sono stati licenziati a fronte della riduzione del servizio da 24 ore a 12 ore. Valuteremo eventuali proposte per chiederne la reintegrazione”

“L’impegno di Fratelli d’Italia a tutti i livelli deve essere quello di sensibilizzare le amministrazioni competenti e portare l’Università La Sapienza a Fondi, come previsto dal protocollo – conclude il consigliere comunale di Fondi Luigi Vocella – Presenteremo nei prossimi giorni richieste di impegno per l’amministrazione comunale per coltivare il progetto di far diventare Fondi – Città universitaria”.

News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.