Gaeta. Drone piomba nell’area del porto di Gaeta, nessun danno. L’intervento della Guardia Costiera

121

Un drone nell’area dell’area portuale.

Il rinvenimento questa mattina da parte degli addetti alla vigilanza del varco doganale del porto commerciale di Gaeta.

Immediatamente allertati, sul posto indicato si portavano con altrettanta tempestività i militari della Guardia Costiera di Gaeta.

Il dispositivo di volo, equipaggiato con telecamera e scheda elettronica atta a poter effettuare riprese video fotografiche, giaceva in una zona portuale soggetta a restrizione per motivi di sicurezza e difesa contro le minacce esterne.

Dalle prime indagini il personale dalla Guardia Costiera riusciva a risalire ben presto al proprietario del drone.

Trattasi di un uomo originario di Aversa, nei confronti del quale veniva elevato un verbale amministrativo di 309 Euro per mancanza della prevista copertura assicurativa, resa obbligatoria per tale tipo di aeromobili (UAS) dal recente Regolamento UE nr. 2019/947 e dal Regolamento ENAC UAS-IT in data 04.01.2021.

Fortunatamente la caduta accidentale del velivolo non arrecava danni, perché avvenuta in un’area in quel momento sgombra di persone e cose.

La Guardia Costiera ricorda che oltre all’obbligo della prevista copertura assicurativa contro terzi vi è l’obbligo anche di munirsi di tutte le abilitazioni previste dalla vigente normativa di settore, nonché di eventuali nulla osta da parte delle competenti Autorità di Pubblica Sicurezza per il sorvolo di aree sensibili presenti nel territorio Provinciale.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.