I fratelli nel basket, Lorenzo e Tommaso Baldasso

729

I fratelli del basket. Lorenzo e Tommaso Baldasso giocano in formazioni diverse ma provengono entrambi dal florido settore giovanile di Moncalieri, alle porte di Torino. Lorenzo – nato nel 1995 a Venaria Reale – è alto 192 centimetri, gioca nel ruolo di guardia, ha vestito diverse maglie partendo da Pms Moncalieri, poi Matera, Trieste, Jesi, Andrea Costa Imola in serie A2. Da settembre è impegnato con la Latina Basket Benacquista Assicurazioni che lo cercato con insistenza e sinora si è vista ricambiata con un rendimento sufficiente, in alcune occasioni determinante grazie a soluzioni dalla lunga distanza che lasciano talvolta increduli gli avversari. In casa Fortitudo Bologna nel derby cittadino con la Virtus, ripreso domenica sera dalle telecamere di Rai Sport, 24 punti e record personale in Serie A per Tommaso Baldasso che supera i 17 segnati con Roma nella scorsa stagione proprio contro la sua attuale squadra. Baldasso realizza anche il suo nuovo record per triple realizzate in una gara (5) e tiri totali realizzati (8) e ovviamente la miglior valutazione in Serie A con 31. La Fortitudo ha fatto tremare i più titolati avversari che solo nel finale sono riusciti a prevalere. Tommaso è un giocatore che a Roma conoscono bene, ha trascorso quattro anni con la Virtus che a dicembre si è ritirata dalla massima serie, con tutti i giocatori liberi. La Fortitudo Bologna non si è lasciata sfuggire questo ragazzo del 1998 che ha disputato tanti campionati europei giovanili in maglia azzurra e guadagnato la convocazione del commissario tecnico Meo Sacchetti nelle qualificazioni per il prossimo campionato d’Europa tenutesi a Tallin e Perm.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteSgominata ad Aprilia e Pomezia un’organizzazione di trafficanti di droga: 16 arresti all’alba
Articolo successivoA Maenza un annullo speciale filatelico in occasione del Venerdì Santo
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.