ROMA- “Il mio angelo è volato in cielo è andata a riposarsi. E’ andata a trascorrere un’altra vita lassù senza sofferenza”. Così il calciatore del Latina Emiliano Tortolano ha dato la notizia della morte di Ginevra, due anni appena, avvenuta nella notte tra sabato e domenica all’ospedale Bambino Gesù di Roma. La vita di Ginevra non era stata facile, infatti, soffriva di una patologia rara e il papà, con la mamma Giorgia, si erano dedicati totalmente alle sue cure fino a quanto sabato mattina al risveglio hanno notato che la piccola stava male e hanno chiamato l’ambulanza. Il resto è noto ed è il cordoglio di una comunità intera, quella di Latina e del mondo del calcio che si è stretto intorno al calciatore nerazzurro e alla sua famiglia.  A Tortolano sono arrivati messaggi da società sportive di tutta Italia. Il primo l’ha scritto ovviamente il suo club: “Siamo sgomenti e addolorati”.

Le più sentite condoglianze sono state espresse in una nota dal del Sindaco di Latina Damiano Coletta e da tutta l’Amministrazione comunale.

I funerali di Ginevra saranno celebrati a Roma , martedì 2 febbraio alle 14 nella chiesa di San Tommaso all’Infernetto.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.