IL prefetto di Latina, Maurizio Falco.«Temiamo una escalation, laddove i dati dei prossimi screening saranno sulla stessa linea di tendenza. Ci allarma – spiega Falco – perché siamo in controtendenza rispetto al dato dei contagi nazionali che è in diminuzione, ma, per ora, ci conforta che non sia stata individuata variante indiana. Tra i cittadini più a rischio – conferma – ci sono quelli rientrati da pochi giorni dall’India». La zona rossa è circoscritta alla località di Bella Farnia, ma si temono conseguenze anche per il comune di Sabaudia. Nelle prossime ore si valuterà la chiusura di tutte le scuole, mentre si cercano ulteriori strutture per le quarantene. «Per ora l’attività di balneazione, con la precedente apertura prevista per il 1° maggio, slitta all’8 maggio e con l’ordinanza di oggi per le scuole sarà predisposta la didattica a distanza per tutta la prossima settimana a partire dal 3 maggio fino al 7. Così il sindaco di Sabaudia Giada Gervasi : “ la Asl ha disposto il tracciamento su due strutture diverse collocate nella città e si spera che i casi possano scendere nel minor tempo possibile».«Le misure di contenimento del virus sono assunte dalla regione Lazio, in coordinamento stiamo cercando di fare il maggior numero di tracciamenti cercando di isolare il virus. Ci tenevo a ringraziare per l’aiuto fornito alla comunità di Sabaudia il prefetto Maurizio Falco, la Asl e le forze dell’ordine».


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.