La Benacquista Assicurazioni Latina Basket alla ricerca dei primi due punti esterni a Scafati

25

Dopo il turno di riposo imposto dal calendario, la Givova Scafati si prepara ad inaugurare il turno di ritorno del campionato di serie A2 con la Benacquista Assicurazioni Latina Basket, attesa domenica sera alle 18:00 al PalaMangano, i cui spalti resteranno ancora una volta vuoti a causa dell’emergenza sanitaria in corso. E’ la terza volta in stagione che le due società si incontrano in una gara ufficiale. La prima volta è stata in SuperCoppa: al PalaBianchini fu la compagine pontina ad aggiudicarsi il successo all’over time. Nella successiva occasione, ovvero nella gara di andata, finì invece 65-72 per il team guidato da Finelli, che così riscattò il precedente sgambetto. I campani potranno contare sull’organico di nuovo al gran completo, impreziosito dal recente innesto di Palumbo, appena arrivato dalla Fortitudo Bologna.
Palumbo – play-guardia di sicuro avvenire – era molto richiesto sul mercato vista la sua bravura, e’ stato il patron Longobardi a convincerlo alla firma nonostante e pressioni di Cento. Scafati ha rescisso da tempo il contratto con l’americano Culpepper – nome di chiara fama – ma ancora non l’ha sostituito. Sono caduti i contatti con l’italo-argentino Bertone – considerato straniero dalla Fip – un eccellente tiratore che ha ben figurato a Pesaro e Varese in A1.
Latina dispone di un buon roster, nel quale figurano due ex: Bisconti (centro di 208 cm) e Passera (playmaker di 180 cm, con 5,2 assist di media a partita), entrambi veterani della categoria, con il primo che è passato per Scafati in serie A2 Silver nella stagione 2014/2015, mentre il secondo è stato sulle sponde del fiume Sarno due stagioni or sono (2018/2019). Sono due, invece, gli uomini che finora hanno avuto in campionato una media punti da doppia cifra: l’ala piccola statunitense Lewis (11,4 punti e 8,1 rimbalzi di media) e l’ala forte Benetti (11,2 punti di media). Ma non sono gli unici: grande rispetto e considerazione meritano infatti il centro statunitense Gilbeck (5,8 rimbalzi di media), la guardia Baldasso, l’ala piccola Raucci e i giovani Mouaha (guardia), Hajrovic (centro) e Piccone (playmaker). In panchina siede invece un altro indimenticato ex, quel Franco Gramenzi che sulla panchina del PalaMangano si è infatti accomodato in ben tre occasioni.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.




Articolo precedenteSabaudia. Isole ecologiche, le date di conferimento settimanale
Articolo successivoRitardi vaccino, De Meo e gli eurodeputati di Forza Italia – PPE fanno appello all’Ue perché faccia chiarezza con casa farmaceutica fornitrice
Paolo Iannuccelli
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.