La Ceccardi appesa a un filo, l’aereo per Bruxelles dipende dal generale Vannacci

109
Foto Fanpage

CASCINA – Sono ore di apprensione quelle vissute da Susanna Ceccardi, ex sindaco di Cascina ed eurodeputata uscente. Il suo pass per fare il bis in Europa dipende dal generale Vannacci, campione di preferenze per la Lega in molte circoscrizioni. Ma la scelta probabilmente sarà fra l’Italia Centrale e l’Italia Nord-Occidentale. Se dovesse scegliere la prima, dove la Lega si è fermata al 6%, sarebbe eletto soltanto lui e Susanna Ceccardi resterebbe a bocca asciutta. Un risultato inaspettato per una fedelissima di Salvini che a questo giro ha raccolto ben 33.547 preferenze (comunque lontana dalle 48.000 di cinque anni fa).

La Lega nel Nord-ovest ha raggiunto quasi il 12%, eleggendo tre eurodeputati: Silvia Sardone, Isabella Tovaglieri e uno fra Roberto Vannacci e Angelo Ciocca. Se il Generale scegliesse questo seggio rimarrebbe a casa Ciocca, eurodeputato di lungo corso e personaggio molto in vista nella Lega. Non sempre in perfetta sintonia con Salvini, motivo per il quale il partito potrebbe far optare per questa circoscrizione, salvando la Ceccardi.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.