L’angolo delle curiosità: Personaggi storici

44

Non vi è nessuna grande pagina della storia immune dalla contaminazione; non vi è nessun grande avvenimento che non abbia le sue degenerazioni. Nella storia il sublime e il mediocre vanno di pari passo; senonché il sublime resta e il mediocre svanisce.

Pietro Nenni        

         Antonio Gramsci, durante il periodo di carcerazione, riempie 32 quaderni con una fitta serie di appunti e riflessioni di politica, di filosofia e storia. Riordinati in sei volumi autonomi, vengono pubblicati tra il 1948 e il 1951 come Quaderni del carcere. Nel 1975 ne è stata pubblicata un’esauriente edizione critica in quattro volumi.

         Pavel Florenskij è stato un sacerdote ortodosso russo, un matematico e un filosofo che prima di morire (fu ucciso dal totalitarismo comunista l’8 dicembre del 1937 nei pressi di Leningrado) ha trascorso cinque anni di prigioni, uno in Siberia e quattro nel lager delle isole Solovki, durante i quali ebbe modo di scrivere delle lettere. In una lettera scrisse: «Già da tempo in me vive la ferma convinzione che al mondo niente si perde né del bene né del male, e prima o poi si manifesta apertamente anche ciò che per un certo tempo, a volte anche lungo, rimane invisibile».

         Josif Stalin andava quasi ogni sera al Bolshoi, il più importante teatro di Mosca, percorrendo un corridoio segreto. Spesso gli artisti ricambiavano la cortesia recandosi al Cremlino. Tra di essi, una donna ebbe un rapporto privilegiato con il dittatore. Olga Lepeshinskaya, prima ballerina dal 1933 al 1963.

         Dietrich Bonhoeffer è stato un pastore protestante tedesco che fu ucciso dal totalitarismo nazista il 9 aprile 1945 nel lager di Flosserburg. In una lettera del dicembre 1943 dal carcere militare nazista di Tegel, Berlino, il grande pensatore luterano nel citare il passo di Qohelet, «Solo Dio può cercare ciò che ormai è scomparso», commenta: «Questo passo significa che nulla di ciò che è passato va perduto, che Dio assieme a noi torna a cercare anche il passato che ci appartiene… Nulla va perduto»

         Taner Akçam è uno storico turco che ha pagato anche con la reclusione le sue ricerche sulla strage dei cristiani armeni tra il 1915 e il 1922. Con i suoi studi e con la pubblicazione del libro I telegrammi di Talat Pasha e il Genocidio Armeno, lo storico ha provato l’autenticità dei telegrammi con i quali Talat Pasha organizzò la sistematica e feroce soppressione del “milet” cristiano. La veridicità dei telegrammi costituisce «la pistola fumante», la prova indiscussa delle intenzioni di genocidio dei Giovani Turchi che il governo turco da sempre si è impegnato in una operazione di negazionismo.

         Winston Churchill è nato Woodstock 39 novembre 1874 ed è morto  Londra 24 gennaio 1965.  Pochi sanno che Winston Churchill sia stato insignito del Premio Nobel nel 1953. E’ stato un politico, storico, giornalista britannico  che ha avuto il premio per i suoi scritti storici. Uomo di grande caratura storico-culturale e per tutta la sua vita  politica.  Ha governato il Regno Unito durante la II Guerra Mondiale, è stato Primo ministro inglese dal 1940 al 1945 e ancora dal 1951 al 1955. È stato un ufficiale dell’esercito britannico dove raggiunse il grado di tenente colonnello.

  Alcide De Gasperi, durante il Natale del 1927, era imprigionato nelle carceri romane di Regina Coeli per la sua opposizione al regime fascista. Per raccontare la storia di Gesù alla primogenita Maria Romana (che allora aveva solo quattro anni) legò una serie di immagini delle terre di Palestina del primo Novecento, ritagliate dalla rivista americana, The National Geographic Magazine, alle parole dei profeti.

         Il tedesco Konrad  Adenauer, (Colonia, 5 gennaio 1876 – Bad Honnef, 19 aprile 1967) è stato uno dei Padri fondatori della Comunità Europea, insieme ai francesi Robert Schuman, Jean Monnet e all’italiano Alcide De Gasperi. Nei quattordici anni in cui, come Cancelliere della Germania occidentale, governò si distinse per la sua politica volta ad integrare la Repubblica Federale Tedesca con il resto dell’Europa occidentale e stabilire una stretta collaborazione con la Francia.

 

 


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.