LATINA – Un grande Latina inizia la sua stagione con una sonora vittoria per 3-1 sul campo del Foggia. Una partita ottimamente giocata dalla squadra pontina, che ha avuto un momento di sofferenza solo nel finale quanto il Foggia ha provato il tutto per tutto per giungere al pareggio. Un esordio da ricordare per la squadra nerazzurra, che bissa il punteggio ottenuto lo scorso gennaio sempre contro il Foggia.

Per l’esordio stagionale, il tecnico Daniele Di Donato si affida al suo collaudato sistema di gioco, il 3-5-2. In campo dal primo minuto un solo nuovo acquisto, Antonio Esposito, schierato come esterno sinistro a tutto campo. Il resto della formazione titolare è formato da ragazzi che tanto bene hanno fatto nel corso della scorsa stagione. I padroni di casa del Foggia, invece, schierano un undici profondamente rinnovato, guidato dal nuovo tecnico Roberto Boscaglia.
Il primo squillo del match è ad opera del Foggia al minuto 14. I padroni di casa, questa sera in divisa bianca, ripartono veloce in contropiede dopo un calcio d’angolo nell’area opposta. La sfera arriva a D’Ursi che prova la conclusione in porta, senza creare nessun pericolo a Cardinali. Il Latina, dal canto suo, tiene molto bene il campo durante la fase iniziale del primo tempo, costringendo il Foggia a lunghe serie di passaggi. A questo punto, al 27’, ci prova Di Noia a rompere l’equilibrio del match, con un sinistro dalla distanza che termina di poco a lato. Un minuto dopo il Foggia ha una grande occasione per passare in vantaggio, con Schenetti che tutto solo in area di rigore colpisce la traversa a pochi passi da Cardinali. Una partita, che nella prima mezz’ora, si sviluppa in maniera piacevole, con entrambe le squadre determinate a trovare il giusto pertugio per sbloccare il risultato.
Sul finire del primo tempo il Latina trova il vantaggio. Una punizione dalla trequarti calciata da Amadio trova Rosseti che riesce a sorprendere la difesa di casa, con il portiere Dalmasso che esce in maniera sbagliata. Il tocco della punta è perfetto per mandare in estasi tutta la panchina nerazzurra. Si conclude in questo modo la prima frazione di gioco ottimamente interpretata dal Latina che si ritrova meritatamente in vantaggio.
La ripresa inizia con un ritmo più basso, con le due squadre che si sfidano maggiormente nella zona centrale del campo. Al 55’ il Foggia effettua anche i primi due cambi del match. Poco dopo anche il Latina effettua due cambi. Dentro due nuovi acquisti del calciomercato estivo come Margiotta e Cortinovis che prendono il posto di Teraschi e l’autore del gol Rosseti. Con questa soluzione, il mister Daniele Di Donato alza Carissoni sulla fascia destra, con Cortinovis che si sistema nel terzetto di difesa. Al 65’ il Foggia va vicino al pareggio con Peschetola, ma è bravissimo Cardinali a deviare un pallone insidioso in calcio d’angolo. Il Latina risponde immediatamente al pericolo. Carletti scappa via di forza sulla fascia sinistra, offrendo la sfera a Margiotta; il numero 99 spara in porta un sinistro potente che termina di poco alto sopra la traversa. Al 77’ arriva un altro cambio per il Latina, fuori Tessiore e dentro Bordin. Al minuto 82 Cardinali compie un autentico miracolo, negando a Peschetola la rete del pareggio. Sul ribaltamento di fronte, un contropiede perfetto del Latina porta Carletti a segnare la rete del 2-0. Di Livio e Bordin giocano la palla alla perfezione e per la punta nerazzurra è un gioco da ragazzi realizzare la marcatura. Quando manca un minuto al novantesimo il Foggia rientra in partita, grazie al preciso colpo di testa di Vuthaj che porta quindi il risultato sul 2-1. In pieno recupero Vuthaj sfiora anche il pareggio con un sinistro insidiosissimo che si schianta sul palo e termina fuori. Dopo questa azione arrivano anche gli ultimi due cambi nerazzurri con Celli e Fabrizi che rilevano Antonio Esposito e Carletti. Al 94’ il Latina realizza la rete del 3-1 ancora una volta grazie a un contropiede perfetto. Questa volta è Fabrizi a beffare Dalmasso per il tris nerazzurro.
Si conclude così una bellissima sfida, che ha visto il Latina trionfare in maniera meritata e portare a casa i primi tre punti stagionali.
IL TABELLINO
Foggia-Latina 1-3
Calcio Foggia 1920 (4-2-3-1): Dalmasso, Garattoni, Malomo (68’ st Sciacca), Di Pasquale, Schenetti, Ogunseye (63’ st Vuthaj), Peralta, D’Ursi (55’ st Peschetola), Di Noia, Nicolao (55’ st Costa), Odjer (63’ st Petermann). A disp.: Raccichini, Illuzzi, Chierico, Leo, Frigerio, Iacoponi, Tonin. All.: Boscaglia
Latina Calcio 1932 (3-5-2): Cardinali, Esposito Ant. (92’ st Celli), Giorgini, Amadio, Di Livio, Carletti (92’ st Fabrizi), Tessiore (77’ st Bordin), Rosseti (60’ st Margiotta), Carissoni, Esposito And., Teraschi (60’ st Cortinovis). A disp.: Giannini, Tonti, Sannipoli, Barberini, Di Mino, Rossi, Nori. All.: Di Donato
Arbitro: Luca De Angeli, 1°Assistente Ayoub El Filali, 2°Assistente Gilberto Laghezza, 4° Ufficiale Francesco Carrione
Marcatori: 45’ pt Rosseti (L), 83’ st Carletti (L), 94’ st Fabrizi
Ammoniti 4’ pt Teraschi (L), 44’ pt Di Pasquale (F), 70’ st Cortinovis (L), 77’ st Margiotta (L), 83’ st Carletti (L), 91’ st Carissoni (L)
Recupero: 1’, 5’
Note: 6282 spettatori di cui 70 ospiti

News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteCaro bollette, Miele (Lega): “Energia, stop a dipendenza dall’estero per l’uso di gas e sì alle fonti rinnovabili”
Articolo successivoElezioni Latina, affluenza intorno al 50%: iniziato da poco lo scrutinio
Laurea triennale in "Scienze della comunicazione e dell'informazione" presso Università degli Studi Roma TRE. Laurea Specialistica in "Media, Comunicazione digitale e Giornalismo" presso Università La Sapienza di Roma. Aspirante giornalista e addetto stampa presso vari enti locali, scrivo di cronaca, politica, società e sport.