Latina – Da più di un mese ormai un’intera area del cimitero cittadino è stata interdetta ai visitatori senza alcuna motivazione apparente. Chiunque voglia visitare un suo caro passato a miglior vita è di fatto impossibilitato a farlo, vista la chiusura di questa sezione con il nastro segnalatorio.

Quando un gruppo di cittadini ha deciso di protestare presso la sede dell’Ipogeo, ente gestore del cimitero, a quest’ultimi è stato risposto che quella parte di area è di competenza del Comune, rendendo di fatto impossibile un intervento da parte loro. Tuttavia, lo stesso Ipogeo qualche mese fa aveva deciso di ritardare una tumulazione di 31 giorni per apportare delle modifiche alla suddetta area.

A questo punto  viene da chiedersi, dove sta la verità? Il contrasto tra le due versioni è evidente e come al solito a pagarne le spese è il cittadino, al quale viene di fatto vietato un momento di riflessione presso la tomba dei propri cari.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.