Meno contagi nel Lazio. Vertice in prefettura a Latina. Saranno potenziati i drive-in nelle scuole

83
'Drive-trough' a Frosinone, da ieri tamponi si fanno in auto

Si mantiene stabile sopra quota 10mila il numero di contagi da coronavirus giornalieri nel Lazio dove scende però, rispetto a ieri, il rapporto tra positivi e tamponi. I nuovi casi sono 13.423 (-1.111 rispetto a ieri), registrati a fronte di 107.505 test totali che sono stati effettuati nelle cinque diverse province, di cui 27.832 molecolari e 79.673 antigenici. Il rapporto tra positivi e tamponi è del 12,4%, due punti in meno rispetto a ieri (il dato nazionale è al 17%).

Gli altri dati
Nel report regionale sono anche riportati 15 nuovi decessi, mentre le guarigioni notificate nelle ultime 24 ore sono state 5.210. Spostandoci negli ospedali, ad oggi i ricoverati nei reparti ordinari sono 1.915 (27 in più in un giorno), mentre diminuisce ancora il numero delle terapie intensive occupate che sono 202 (-2). Secondo i dati del portale Agenas, aggiornati a ieri 19 gennaio, sono stabili le percentuali di occupazione dei posti letto sia nei reparti di area non critica, al 29%, che nelle terapie intensive, al 22%. Il valore Rt attuale è a 0.64, tornando sotto l’1 dopo molte settimane. “Un segnale importante che potrebbe indicare l’inizio di una fase discendente nelle prossime settimane” ha commentato l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato.

I contagi e i decessi nelle singole province
Sono più di 10mila i contagi concentrati nella provincia di Roma oggi (nello specifico sono 10.156) e 6.219 sono solo nella Capitale. Nel resto della regione i nuovi casi sono 3.267: quasi la metà sono stati accertati nel territorio pontino (1.503), altri 856 ne sono stati riscontrati dalla Asl di Frosinone, 687 da quella di Viterbo e 221 da quella di Rieti. Due dei decessi sono stati registrati poi in Ciociaria e nella Tuscia, gli altri nella provincia di Roma.

Coronavirus Latina: tutti i dati aggiornati di oggi
Il bollettino di oggi 20 gennaio
Si aggiorna il quadro generale in tutto il Lazio: ad oggi sono più di 246mila gli attuali positivi sparsi per tutto il territorio regionale. Fortunatamente la maggior parte di loro – più di 244mila – non necessitano di ospedalizzazione e sono in cura in isolamento domiciliare, mentre circa 2mila positivi sono ricoverati. Ha superato quota 743mila, invece, il numero dei casi totali che sono stati accertati in questi quasi due anni di pandemia, con quasi 487mila guarigioni. Ma i decessi sono stati 9.594.

Nelle scuole la direttrice ASL di Latina, Cavalli,incrementerà i drive in per fare tamponi gratuiti a tutti gli studenti. Ieri ne sono stati fatti 410 e 19 studenti sono risultati positivi.

Intanto alle 17 vertice in prefettura a Latina  presieduto dal prefetto Falco, con i sindaci e i dirigenti ASL per fare il punto sulla situazione scolastica e su le nuove misure approvate.

Lazio pronto a somministrare il vaccino Novavax
Prosegue intanto la campagna vaccinale: dall’inizio sono state somministrate 12,1 milioni di dosi, di cui 2,9 milioni sono booster raggiungendo il 61% della popolazione adulta. Nella giornata di oggi, poi, l’assessore ha parlato di una importante novità: il vaccino Novavax, approvato dall’Aifa il 22 dicembre scorso, sarà presto somministrato negli hub del Lazio. “Appena avremo le dosi partiremo – ha precisato all’Adnkronos Salute -. Le dosi dovevano arrivare già a gennaio ma ci sono stati dei ritardi. Ora potrebbero essere disponibili in Italia a febbraio. Novavax non impiega la tecnica a mRna di Pfizer e Moderna e questo potrebbe rassicurare e convincere chi ancora è scettico sul vaccino anti Covid”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.