Pablo Picasso : L’Incarnazione del Genio nell’Arte Moderna

16

Pablo Picasso: l’incarnazione del genio nell’arte moderna

 

 

di Sergio Salvatori

 

Nessun artista vivente ha raggiunto come Picasso una popolarità straordinaria, che spesso sconfina nel mito. Egli è l’incarnazione del genio nell’arte moderna. Tra il 1908 e il 1914, lavorando in collaborazione con Georges Braque, inventa il cubismo, la più importante rivoluzione dell’arte occidentale dopo le straordinarie innovazioni del Quattrocento italiano. Le immagini non sono più riprodotte come le vede il nostro occhio, ma come le percepisce la nostra mente.  La figura non è più rappresentata da un unico punto di vista, ma da molteplici visioni, come se fosse possibile vederla contemporaneamente secondo una molteplicità di prospettive. Dalla fine degli anni ’30 l’opera di Picasso, diventa più violenta e sensuale. Alle forme angolari del cubismo si sostituisce un intreccio di curve ampie e arrotondate, che lasciano intuire il corpo senza rappresentarlo. Questo linguaggio è adottato da diversi artisti, come Mirò in Europa e Pollock negli Stati Uniti che diventa il precursore di un nuovo stile, conosciuto come espressionismo astratto. Pablo Picasso afferma: “A quattro anni dipingevo come Raffaello, poi ho impegnato una vita per imparare a dipingere come un bambino”.  Picasso era nato nella città andalusa di Malaga (1881), ed ha vissuto gran parte della sua vita a Parigi, città che lo ha consacrato come uno dei più grandi artisti dell’epoca. Pablo Picasso ha attraversato tutto il Novecento, un periodo molto interessante per l’arte europea.  Parigi era il centro dell’arte mondiale, culla di quelle Avanguardie artistiche che hanno cambiato per sempre il modo di concepire l’arte. Il primo esempio di arte cubista è l’opera intitolata: “Les demoiselles d’Avignon”, opera del 1907.  La seconda opera più famosa di Picasso è Guernica, un enorme dipinto realizzato nel 1937, che mostra in modo immediato il dramma della guerra.  A queste due va aggiunta senza ombra di dubbio l’opera intitolata: “Le Reve”, del 1932, opera famosa per essere stata acquistata per un prezzo di 155 milioni di dollari, nel marzo del 2003.  Il prezzo più alto pagato per un’opera di Pablo Picasso è il dipinto “Donne di Algeri”, venduto all’asta per la cifra record di 179,4 milioni di dollari .


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.