Roma – “L’idea che avevo lanciato pochi mesi fa si sta facendo sempre più concreta: entra infatti nel vivo l’iter per l’istituzione del Monumento Naturale di San Cristoforo all’interno del Parco dei Monti Aurunci, a Itri”.
A parlare è l’assessore all’Ambiente, alla Transizione Energetica, al Turismo e allo Sport, Elena Palazzo.

«Insieme all’assessore al Bilancio, all’Agricoltura e ai Parchi, Giancarlo Righini, e con il direttore dell’Ente Parco, Giorgio De Marchis, siamo da tempo al lavoro per la tutela di questa area caratterizzata da una notevole biodiversità, preziosa per il mantenimento dell’ecosistema della zona, e dalla presenza del sito archeologico del Santuario di Ercole e della Dea Fortuna che sta portando alla luce ritrovamenti di grande interesse – ricorda l’assessore Palazzo – La nostra iniziale intuizione ha ottenuto importanti conferme dal sopralluogo effettuato dai tecnici della Regione Lazio e quelli dell’ufficio naturalistico del Parco».

«Il prossimo passo – prosegue la Palazzo – saranno le verifiche urbanistiche per individuare e definire il perimetro del Monumento Naturale che, una volta istituito, andrà ad arricchire ulteriormente il Parco dei Monti Aurunci, anche come meta per un turismo sostenibile e rispettoso dell’ambiente».

“L’istituzione del Monumento Naturale San Cristoforo, lavoro che stiamo svolgendo in piena sintonia tra istituzioni, costituisce per noi un tassello importante che va a impreziosire un bene di grande valore quale è il Parco dei Monti Aurunci”, conclude l’assessore Giancarlo Righini.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteTragedia sull’Appia, muore un ragazzo di 21 anni
Articolo successivoFormia. Rinviata ad altra data la “Giornata del Dialetto Formiano”