Piove e tutti attendono la notte, ma il Coronavirus avanza e nelle chiese bisogna cautelarsi

60

LATINA -Piove a dirotto in questa domenica elettorale.Una pioggia che intristisce l’atmosfera per le notizie che arrivano dalla Cina.Il virus che viene dal grande Paese asiatico mette in difficoltà anche l’economia. Tutti si interrogano.

Piazza del Popolo è deserta. Non si vede Carla Amici,che domani parlerà con il sindaco Coletta. Domani è il 27 e il risultato dell’Emilia Romagna condizionerà i colloqui. Se vincesse Salvini,che ha puntato tutto sui temi nazionali e su una sorta di referendum: o con me o contro, la musica cambierà. L’Emilia Romagna, ultima roccaforte rossa,dunque, potrebbe cadere.

In fermento il senatore Calandrini, il grande dirigente della lega,  Durigon, l’europarlamentare Adinolfi, il forzista Calvi, Celentano, Miele,Carnevale. Tutti sognano la presa del comune e della Regione. Se l’Emilia invece resisterà, allora i discorso sarà diverso. Ora basta attendere. Cinque anni fa vinse l’astensionismo,votò solo il 37%. Una sorpresa, in una regione dove votavano in massa , l’80/85%.

Piove e l’acqua lava ogni cosa, anche i marciapiedi in travertino voluti dal compianto Finestra. Carla Amici non ha dormito bene E’ combattuta :entrare o non entrare in giunta?

Moscardelli è feroce, ma anche Cozzolino e Astorre.

Nicoletta Zuliani ed Enrico Forte sono felici per questa presa di posizione. Ma Coletta tira diritto, lui deve riempire una casella, da quando quella Caprì, che ha ambizioni da prima cittadina, se ne è andata. Zaccheo ritorna in campo, sorride Vincenzo,sente profumo di vittoria, di rivincita. Anche lui vuole fare il sindaco, anzi lui tenterà di lasciare indietro tutti, anche la Muzio e il direttore.

Lui e nessun altro.

Italia Viva afferma di avere tanti aderenti in provincia di Latina.Il sindaco di Minturno, Gerardo Stefanelli, ha incontrato Renzi (lui è un amico della prima ora) e tenta di farsi nominare coordinatore provinciale. Ci riuscirà ?

Partono per Berlino 65 studenti per il giorno della memoria,accompagnati dal bravo Francesco  della Direttiva Viaggi. Visiteranno il museo Judisches, dedicato allo sterminio degli ebrei.Iniziativa lodevole

Alla scuola Volta di Latina giornata della memoria in grande stile,domani,27 gennaio, con il prefetto Trio. Mai dimenticare l’olocausto!

Eppure c’è chi odia gli ebrei e chi inneggia alla violenza, al razzismo. Ieri è comparsa una scritta su una parete di un’abitazione di Cuneo: “Qui abitano ebrei”. Cose terribili.

Il pd di Latina va a congresso il 7 febbraio. Deve essere un congresso del ricambio generazionale, non delle correnti, afferma il segretario locale, Cozzolino. Ed è giusto così, speriamo bene!

IL Virus dalla Cina intanto corre e se arrivasse anche nel Lazio? Siamo pronti,afferma il primario del reparto infettivi dell’ospedale S. Maria Goretti,Miriam Lichtener. Un reparto ben attrezzato dove è stato dirigente Soscia ed altri bravi medici

Su iniziativa della Regione Lazio, vertice allo “Spallanzani” di Roma con i dirigenti di malattie infettive, pronto soccorso e dipartimento di prevenzione.
Al momento non si registrano casi di sospetta infezione, ma le linee guida sono chiare e si sovrappongono a quelle di sindromi respiratorie severe: «Nel caso di tosse e febbre – spiega l’infettivologa Miriam Lichtner – già al triage viene posta una domanda fondamentale e cioè se il paziente è stato in Cina o ha avuto contatti con chi è tornato da un viaggio a Wuhan. In questo caso si procede con l’isolamento respiratorio e il trasferimento allo Spallanzani». Misure precauzionali? «Le stesse di un’influenza, alla quale questo virus purtroppo si sovrappone: lavaggio delle mani e attenzione quando si tossisce o starnutisce». A proposito di influenza stimati 4650 pontini a letto per il “picco”.

Intanto anche i preti oggi in chiesa dovranno essere prudenti e assumere delle precauzioni. Non avvicinarsi troppo, quando si porge l’ostia ai fedeli,lavarsi bene le mani, disinfettare i confessionali, lavare bene tutti i pavimenti delle chiese.

Il virus corre più del previsto in Cina. Oltre 2000 i contagiati e 56 le vittime accertate finora. Vietata la riapertura delle scuole e università,dopo i festeggiamenti del capodanno e nei mercati divieto assoluto di vendere animali vivi,Il Coronavirus è stato trasmesso dai pipistrelli ai  serpenti e quindi all’uomo .Questa è  la conferma che giunge dai laboratori.Tutto il mondo è in allarme.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.