LATINA – La coalizione di centrodestra a sostegno di Vincenzo Zaccheo Sindaco attacca l’ex amministrazione Coletta in tema di rifiuti. “Nonostante le condizioni in cui versa la città – dichiara la coalizione – solo nel 2022 a Latina c’è stato un considerevole aumento della bolletta sui rifiuti. I cittadini avranno notato che c’è stato un incremento del 22,92% sulla quota fissa della Tari per le utenze domestiche e del 22,25% per le utenze non domestiche. Ma non è tutto: l’amministrazione ha rincarato i costi fissi tariffari al punto da non poter compensare neppure la lievissima contrazione di quelli variabili che hanno visto una riduzione del 9,02% per le utenze domestiche e del 10% per le utenze non domestiche. Questo significa che non c’è stato uno sgravio, o meglio un risparmio Tari, per l’utenza e per coloro che hanno adottato comportamenti responsabili. Aumentare la quota fissa a tutti e ridurre la quota variabile significa far salire il costo della bolletta a tutti i cittadini indistintamente e indipendentemente dalle buone o cattive abitudini acquisite”.

Vi è da aggiungere, inoltre, che dall’amministrazione Coletta residuano debiti ancora da pagare per conferimenti rifiuti urbani dell’indifferenziata alla Rida Ambiente relativi al 2018 e relativi ai servizi di igiene urbana per il 2019 e 2020 per un totale di circa 140 mila 385 euro.

Per la coalizione è intollerabile che ci siano aumenti in bolletta, quando la città è sporca e maleodorante. “Il salasso del 2022 viene dopo quelli degli scorsi anni. Come certificato dalla Uil con una elaborazione statistica del “Servizio Lavoro, Coesione e Territorio”, nell’anno precedente Latina era risultata il capoluogo d’Italia che aveva alzato maggiormente le tariffe nel confronto tra il 2019 e il 2020 (+7,2%). Ricordiamo – conclude la coalizione – che questi aumenti in bolletta arrivano in un momento in cui è in essere una raccolta differenziata che Lbc definisce “porta a porta” ma in realtà è “marciapiede a marciapiede” che ha portato alla luce svariate criticità e senza che Abc effettui i servizi di pulizia caditoie, disinfestazione, derattizzazione, disinfezione uffici pubblici, pulizia uffici pubblici e lavaggio strade e marciapiedi. Questo modus operandi è una presa in giro nei confronti dei cittadini, che deve finire al più presto”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedentePolizia Stradale, intensificati i controlli nelle località balneari: 9 le patenti ritirate, 110 i punti decurtati
Articolo successivoLatina Bene Comune incontra i residenti di B.go Bainsizza: “Un passo in più su rifiuti, manutenzione e punti di aggregazione”
Laurea triennale in "Scienze della comunicazione e dell'informazione" presso Università degli Studi Roma TRE. Laurea Specialistica in "Media, Comunicazione digitale e Giornalismo" presso Università La Sapienza di Roma. Aspirante giornalista e addetto stampa presso vari enti locali, scrivo di cronaca, politica, società e sport.