«Ci uniamo al dolore delle famiglie Grassi e Carbonelli per la scomparsa della signora Liliana. Insieme al marito è stata una delle figure storiche dell’imprenditoria e del commercio di Sabaudia. Un lutto che colpisce l’intera comunità in un momento davvero difficile, che ci porta ancor di più a stringerci intorno al dolore dei suoi cari, ai quali rivolgo anche a nome della Città tutta le più sentite condoglianze».

Così aveva postato ieri su facebook, a nome di tutta la cittadinanza, il sindaco di Sabaudia Giada Gervasi, nell’apprendere la notizia della scomparsa di Lilia Grassi in Carbonelli che insieme al marito aveva messo in piedi e gestito con successo il noto stabilimento balneare sul lungomare di Sabaudia.
Ma prima ancora, appena giunti da Napoli, la loro città d’origine, avevano dato vita e sviluppo a quella che si sarebbe rivelata una delle aziende casearie più fiorenti del territorio pontino.

Con Liliana Grassi, venuta a mancare all’età di 83 anni, la comunità di Sabaudia perde una pietra miliare dell’imprenditoria locale, che con il suo lavoro ha contribuito alla crescita della città.

Oggi alle 11 i funerali e l’ultimo saluto a Liliana presso il piazzale del cimitero comunale di Sabaudia.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.