APRILIA – Un senzatetto è morto, probabilmente di freddo, nel frattempo il dormitorio ad Aprilia rimane chiuso.

Era immobile, quando è stato lanciato l’allarme al 118 era già praticamente morto. Al loro arrivo alla stazione di Aprilia, gli uomini dell’ambulanza – giunti insieme ai militari dell’Arma di via Tiberio – non hanno potuto far altro che prendere atto del decesso del clochard di origini straniere.

Al momento non è ancora dato sapere se sia stato possibile identificarlo e, soprattutto, raggiungere e contattare qualche parente. La salma è stata comunque prelevata e messa a disposizione dell’autorità giudiziaria per cercare di capire se il decesso sia legato solamente al freddo o se l’uomo soffrisse anche di qualche particolare patologia.

Questo decesso riporta attuale il discorso legato al dormitorio che ad Aprilia non sarà riaperto e che l’assessore ai Servizi sociali Francesca Barbaliscia invece annuncia essere in fase di iter autorizzativo a Cisterna, in un immobile nei pressi della stazione ferroviaria e che potrà garantire alloggi degni di questo nome ai senzatetto di tutto il nord pontino.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.