Us Livorno, all’ultimo respiro ci pensa Ferretti e gli amaranto ribaltano il Pomezia :2 a 1

Il numero 9 segna dal dischetto la rete che potrebbe valere una stagione

62

LIVORNO – Non importava come, importava farlo. E il Livorno l’ha fatto. Gli uomini di mister Angelini hanno battuto in rimonta il Pomezia aggiudicandosi la finale d’andata dei playoff nazionali e adesso potranno andare a giocare il ritorno forti di due risultati su tre. Per rimontare lo svantaggio iniziale sono servite le reti di Torromino e, all’ultimo respiro, di Ferretti, su calcio di rigore.

L’inizio di partita è traumatico con gli amaranto che restano con la testa negli spogliatoi e dopo tre minuti sono già sotto. Da quel momento in poi il Pomezia smette di giocare e, a ogni occasione possibile, spezza le azioni cercando sin da subito la perdita di tempo. Il Livorno mantiene il possesso ma va a riposo in svantaggio e con poche occasioni create.

La prima parte della ripresa sembra una fotocopia del primo tempo poi la miccia che fa accendere lo stadio porta la firma di Torromino bravo a trafiggere il portiere per il gol del pareggio. Da quel momento in poi il Livorno inizia a crederci e aumenta il forcing nella metà campo avversaria tanto è che, in pieno recupero Ferretti è bravo a fiondarsi in area procurandosi il rigore. Dagli undici metri lo stesso attaccante spiazza il portiere e si lascia andare in un’esultanza commuovente percorrendo tutto il campo per raggiungere la Nord.

La prima parte del lavoro è compiuta, adesso la testa deve andare al ritorno di domenica prossima per portare a termine il sogno d’inizio stagione

 


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.