Due giovani formiani campioni d’Europa con la nazionale azzurra di atleti affetti da sindrome di Down

18

Chiara e Fabio, due formiani campioni d’Europa di basket con sindrome di Down. Nell’anno delle grandi soddisfazioni sportive per le varie rappresentative azzurre a tutti i livelli, la nazionale italiana di pallacanestro con sindrome di down ha confermato gli azzurri campioni d’Europa battendo per 21 a 12 la Turchia nella finale di Ferrara.
In squadra con loro c’erano i due giocatori del sud pontino Chiara Vingione e Fabio Tomao. Lei, prima donna ad entrare a far parte della selezione tricolore con sindrome di down, lui più piccolo tra i convocati italiani, entrambi in forza alla società Basket4ever Formia.
Grande soddisfazione e grande emozione per i due atleti di Formia.
Per Chiara era la prima volta in maglia azzurra, ma non si è di certo lasciata intimidire, contribuendo al successo della nazionale. Dopo la vittoria, ha detto: “Dedico la mia vittoria a tutta la mia famiglia”.
Una dedica particolare anche per Fabio, che ha spiegato: “Sono tanto felice ed emozionato, dedico la mia vittoria a tutti i down del mondo”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.





Articolo precedenteArrestato stalker di 66anni a Sabaudia. Il ricercato, di Monte San Biagio, è stato beccato durante un controllo
Articolo successivo“Ci prepariamo a riunificare una città divisa da Coletta”. Le parole dei giovani di centrodestra
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.