È iniziato il 17° Viaggio Pontino della Memoria che porterà una rappresentanza degli studenti dei comuni di Cisterna, Cori, Itri, Maenza, Norma, Pontinia, Roccagorga, Rocca Massima, Sabaudia, San Felice Circeo, Terracina in visita al campo di concentramento di Auschwitz in occasione della Giornata Internazionale della Memoria.

Ieri pomeriggio, dal parcheggio dell’area mercato in via delle Province, sono partiti 55 studenti delle terze classi della scuola secondaria di primo grado dei 3 Istituti comprensivi di Cisterna.
Dopo lo stop imposto dalla pandemia da Covid-19, quest’anno l’Amministrazione è tornata a finanziare il viaggio, destinando allo scopo 19mila euro alle scuole.

Il programma prevede per questa mattina, 24 gennaio, l’arrivo a Vienna e dopo una breve visita, la partenza per Cracovia il cui arrivo avverrà in serata. La giornata di sabato sarà dedicata alla visita della città polacca nota per il suo centro medievale ben conservato, il quartiere ebraico, la Piazza Grande e la maestosa cattedrale. Giovedì sarà la volta della visita guidata al campo di concentramento di Auschwitz. Venerdì, dopo una mattinata di svago, alle 17 la partenza con arrivo a Cisterna previsto nella tarda mattinata di sabato.

Ieri, al momento della partenza, insieme ai familiari degli studenti, hanno portato il saluto anche il sindaco Valentino Mantini, gli assessori Maria Innamorato, Emanuela Pagnanelli, Michela Mariottini, Andrea Santilli. Domani raggiungeranno la delegazione a Cracovia – a proprie spese di viaggio e soggiorno – la vice sindaca Maria Innamorato e le consigliere comunali Aura Contarino, Antonella Quattrocchi e Claudia Cori.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteAprilia- Tonka gelateria di Valerio Esposito entra nella guida d’Italia ” Gambero Rosso” – premiato il suo miglior gelato
Articolo successivoAbbandono dei rifiuti, a Latina oltre 150 sanzioni in 1 anno di controlli