APRILIA – I Carabinieri della Stazione di Campoverde di Aprilia, nel primo pomeriggio del 15 novembre 2023, nell’ambito delle strategie di contrasto pianificate dal Reparto Territoriale Carabinieri di Aprilia, dando attuazione ad un’aderente strategia di monitoraggio e ascolto attiva per l’emersione del contrasto sui reati di violenza di genere, con particolare attenzione per quelli del c.d. “codice rosso”, davano esecuzione ad una misura cautelare personale interdittiva di allontanamento dalla casa familiare con contestuale divieto di avvicinamento alla persona offesa, emessa dall’Autorità Giudiziaria di Latina, nei confronti di un giovane cittadino italiano di origini polacche.

L’A.G. concordava pienamente con gli esiti investigativi dell’Arma di Campoverde, che hanno evidenziato gravi indizi di colpevolezza a carico dell’indagato, per il reato di maltrattamenti in famiglia commessi nei confronti della madre convivente e dei suoi fratelli minori.

Nello specifico, le violente condotte del giovane, che ormai andavano avanti da circa tre mesi, spinte da futili motivi e dalle scarse condizione economiche familiari, davano il là a furenti liti madre/figlio, che in più occasioni erano degenerate in aggressioni fisiche patite dalla donna, in cui rimaneva coinvolto anche uno degli altri figli minori della donna, che era coraggiosamente intervenuto in difesa della madre.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteAssociazione “Abbracciami Aps” ed Etrusca Basket San Miniato insieme, nel segno della condivisione e dell’inclusione
Articolo successivoScoperta a Borgo San Donato una targa dedicata ad Aldo Manuzio, editore tra i maggiori di tutti i tempi