“Apnea”, il primo podcast dedicato ai soccorritori della Costa Concordia nel decimo anniversario del naufragio

1302

Titolo: Apnea

Regia: Laszlo Barbo

Soggetto: Luca Bernabei

Sceneggiatura: Matteo Liuzzi e Niccolò Martin

Narrazione: Carlo Lucarelli

Cura editoriale: Maria Francesca Gagliardi

Produzione: Lux Vide

Apnea” è il primo podcast (trasmissione audio e video diffusa via internet) dedicato ai soccorritori della nave di crociera Costa Concordia, ed è raccontato in 6 puntate da Carlo Lucarelli. Nato dalla collaborazione fra Lux Vide, Rai Digital e Rai Radio, sarà disponibile su Rai Play e Rai Play Sound a partire dal 13 gennaio prossimo venturo, nel decimo anniversario del naufragio avvenuto durante la notte del 13 gennaio 2012. Otto Vigili del Fuoco e il loro comandante affrontarono il salvataggio dei passeggeri nella nave più grande della storia della marineria italiana: la Costa Concordia.

L’amministratore delegato della Lux Vide, Luca Bernabei sul contenuto del documentario dice: “Raccontiamo la storia dei nove vigili, che hanno rischiato la loro vita per salvarne altre. Un’opera di salvataggio sospesa tra la vita e la morte. Una storia che è rimasta nascosta per tutti questi anni, perché chi fa il vigile del fuoco non si sente un eroe, non si vanta, spesso non racconta neanche a sé stesso ciò che ha compiuto, rimane solo con indosso la sensazione di aver fatto bene il proprio dovere. La Lux è tradizionalmente interessata a far emergere le vicende di personaggi che fanno bene il loro lavoro, per parlare bene dell’Italia che, soprattutto in certe occasioni, dimostra di avere coraggio e compassione”.

Roberto Sergio, direttore Rai Radio, ha subito creduto nel progetto: “Fin dal primo istante in cui abbiamo parlato di questo progetto con i colleghi di Lux Vide, ho capito che avevamo fra le mani una storia che non potevamo non raccontare. Credo che per l’editore di servizio pubblico sia un dovere morale rendere onore alla squadra di soccorritori che si immersero quella notte nella nave che affondava, a rischio della loro stessa vita. Il nostro compito è raccontare storie. Lo è sempre stato in radio e lo è oggi ancora di più con i podcast su Rai Play Sound. Storie come quelle diApnea’ hanno una forza potentissima perché parlano di umanità, sacrificio, sfida per la vita e toccano le corde dell’emozione e del ricordo. Per questo abbiamo subito messo a disposizione la nostra nuova piattaforma e sono sicuro che ‘Apnea’ sarà fra i nostri podcast più ascoltati”.

Francesco Giuliano


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteFondi. Servizio Civile, 12 posti in 4 distinti progetti, domande entro il 26/01/2022
Articolo successivoAccessi al porto, i consiglieri di Insieme per Sperlonga Maric e Viola chiedono la modifica dell’ordinanza
Giuliano Francesco, siciliano d’origine ma latinense d’adozione, ha una laurea magistrale in Chimica conseguita all’Università di Catania dopo la maturità classica presso il Liceo Gorgia di Lentini. Già docente di Chimica e Tecnologie Chimiche negli istituti statali, Supervisore di tirocinio e docente a contratto di Didattica della chimica presso la SSIS dell’Università RomaTre, cogliendo i “difetti” della scuola italiana, si fa fautore della Terza cultura, movimento internazionale che tende ad unificare la cultura umanistica con quella scientifica. È autore di diversi romanzi: I sassi di Kasmenai (Ed. Il foglio,2008), Come fumo nell’aria (Prospettiva ed.,2010), Il cercatore di tramonti (Ed. Il foglio,2011), L’intrepido alchimista (romanzo storico - Sensoinverso ed.,2014), Sulle ali dell’immaginazione (NarrativAracne, 2016, per il quale ottiene il Premio Internazionale Magna Grecia 2017), La ricerca (NarrativAracne – ContempoRagni,2018), Sul sentiero dell’origano selvatico (NarrativAracne – Ragno Riflesso, 2020). È anche autore di libri di poesie: M’accorsi d’amarti (2014), Quando bellezza m’appare (2015), Ragione e Sentimento (2016), Voglio lasciare traccia (2017), Tra albori e crepuscoli (2018), Parlar vorrei con te (2019), Migra il pensiero mio (2020), selezionati ed editi tutti dalla Libreria Editrice Urso. Pubblica recensioni di film e articoli scientifici in riviste cartacee CnS-La Chimica nella Scuola (SCI), in la Chimica e l’Industria (SCI) e in Scienze e Ricerche (A. I. L.). Membro del Comitato Scientifico del Primo Premio Nazionale di Editoria Universitaria, è anche componente della Giuria di Sala del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica 2018 e 2019/Giacarlo Dosi. Ha ricevuto il Premio Internazionale Magna Grecia 2017 (Letteratura scientifica) per il romanzo Sulle ali dell’immaginazione, Aracne – NarrativAracne (2016).