ROMA-  I 13 ex consiglieri regionali del Lazio del Pd sono stati assolti dalle accuse per l’utilizzo dei fondi destinati ai gruppi del Consiglio regionale. Tra loro anche il segretario provinciale del Partito democratico di Latina Claudio Moscardelli.

L’ottava sezione collegiale del tribunale di Roma ha fatto cadere le accuse, in quanto il fatto non sussiste,  per l’ex  capogruppo del Pd ed attuale sindaco di Fiumicino, Esterino Montini, per l’attuale senatore del Pd, Bruno Astorre, per l’attuale deputato Pd Claudio Mancini, per vicesegretario del Pd Enzo Foschi, Marco Di Stefano e Claudio Moscardelli. L’indagine riguardava fatti che risalgono al periodo compreso tra il 2010 e il 2013.

“Assolto perché fatto non sussiste. Ero imputato per concorso in abuso d’ufficio – afferma l’ex senatore Claudio Moscardelli -Il Tribunale di Roma ha disposto oggi la piena assoluzione, nel processo che mi vedeva imputato per concorso in abuso d’ufficio . Una sentenza che arriva dopo quasi nove anni tra indagini e processo, e che dimostra pienamente la correttezza del mio operato come Consigliere Regionale del Lazio e dei miei colleghi del gruppo. Un ringraziamento va all’avvocato Renato Archidiacono per le sue ponderate scelte processuali, nonché a tutte quelle persone che in questi anni non mi hanno mai fatto mancare il loro pieno sostegno”.

Anche il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha espresso la propria soddisfazione per l’esito del processo: “Sono felice per l’assoluzione dei consiglieri regionali del Pd. La giustizia, dopo aver fatto il suo corso, ha fatto luce su questa vicenda giudiziaria. A tutti loro un abbraccio.”


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.