ROMA – Bilancio, Tripodi, 11 emendamenti per riportare dignità : viabilità, sociale, agricoltura e lavoro.
Non nasconde la sua soddisfazione il capogruppo della Lega in Regione, Angelo Tripodi per il lavoro certosino sul bilancio della Pisana che lo hanno portato a presentare al Consiglio Regionale ben 11 emendamenti.
Provvedimenti fondamentali per ridare ossigeno alle aziende agricole e ai territori, oltre che ai tanti lavoratori colpiti dalla crisi.

Tripodi ha lavorato insieme al suo staff, dopo essersi confrontato con la base ed il partito che rappresenta, per i comuni del Lazio sulla costa ed il turismo, per la viabilità, per il lavoro e per il sostegno al mondo del sociale, e soprattutto sostegno all’agricoltura.

Tra gli emendamenti presentati da Tripodi la riduzione aliquote irpef e Irap, interventi a sostegno della disabilità e autismo, gettito dell’imposta sul demanio marittimo destinata esclusivamente ai comuni costieri per interventi di riqualificazione del litorale e riduzione delle barriere architettoniche, l’assunzione agevolata nel settore alberghiero e l’annullamento della quota a carico delle aziende agricole sull’uso del carburante.

«Agricoltura, Turismo, Integrazione al lavoro, Viabilità e Sociale – spiega il capogruppo della Lega -: sono questi i temi fondamentali del mio impegno in Regione Lazio. Su questi argomenti abbiamo proposto i nostri emendamenti al bilancio della Regione. Solo l’emendamento 182 sull’autismo, e stato sospeso, ma su questo delicato argomento presenterò a breve una modifica alla legge assistenziale comprensiva dell’importo descritto per l’assistenza domiciliare oltre il diciottesimo anno d’età.
Ringrazio le tante persone che mi sostengono e che mi segnalano i loro problemi e le necessità dei territori e dei comuni in cui vivono, questi provvedimenti sono anche il frutto del loro lavoro e delle loro indicazioni. La nostra battaglia per far cadere Zingaretti e la sua giunta però prosegue ogni giorno e non ci fermeremo di certo, già da domani proveremo a mandarlo a casa».

Ma l’impegno di Tripodi non si ferma solo al bilancio regionale, lunedì infatti aveva annunciato una richiesta di accesso agli atti sulla vicenda della Sep di Pontinia dal momento che nonostante la chiusura dell’impianto nella zona i residenti continuano ad avvertire miasmi nauseabondi.

«Ci risiamo: i miasmi dall’impianto Sep, come denunciato dai residenti, tornano a stravolgere la vita dei cittadini. Ora Nicola Zingaretti esca allo scoperto e ci metta la faccia per una volta». E’ la denuncia, in una nota, del capogruppo della Lega alla Regione Lazio, Orlando Tripodi, sull’annosa vicenda del sito di compostaggio in provincia di Latina.

«Un impianto, quello dell’area industriale di Mazzocchio a Pontina, che – sottolinea Tripodi – era stato chiuso dai carabinieri della forestale dopo le segnalazioni dell’Arpa e del centrodestra, invece la direzione regionale del ciclo dei rifiuti aveva autorizzato con una determina l’incremento del quantitativo giornaliero di rifiuti non pericolosi da 200 (consentiti nel 2015) a 250 tonnellate. Non solo – prosegue il capogruppo della Lega – la dirigente dell’Arpa della provincia di Latina Concetta Fabozzi, ascoltata in commissione nella scorsa consiliatura, aveva ammesso che l’Agenzia regionale, oltre ad aver eseguito diverse ispezioni per ordine delle procure di Roma e Latina, aveva compiuto nel 2016 un ulteriore controllo, le cui risultanze erano state consegnate alla direzione regionale del ciclo dei rifiuti».

E Tripodi chiede: «La Regione Lazio come intende tutelare la vita dei cittadini di Pontinia, Priverno – in particolare quelli circostanti all’abbazia di Fossanova, con immense ripercussioni sul turismo e sui ristoratori – e Sonnino? La scorsa estate i miasmi arrivarono persino a Roccasecca dei Volsci e Roccagorga».

Infine, il capogruppo della Lega alla Pisana annuncia che «ho formalizzato nei giorni scorsi una richiesta di accesso agli atti e presentero’ un’interrogazione urgente al presidente della Regione Zingaretti e all’assessore competente Massimiliano Valeriani. Inoltre, chiedero’ un’audizione in commissione dei dirigenti del ciclo dei rifiuti, dell’Arpa, dei rappresentanti della Sep e dei comitati di zona. Vediamo se Zingaretti continuera’ a nascondersi – conclude Tripodi -. I cittadini possono stare tranquilli: la Lega non mollera».


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.