Nella mattinata di ieri, i pellegrini che stanno percorrendo la Via Francigena del Sud da Roma fino a Santa Maria di Leuca, in Puglia, hanno fatto tappa a Castelforte sostando in Piazza Santa Teresa di Calcutta a Suio Forma, dove sono stati accolti e rifocillati. Prima di giungere hanno visitato e fatto sosta a Santa Maria in Pensulis (che sorge sui resti di una antica Villa Romana appartenuta al patrizio Zeto e che ospitò il filosofo Plotino per poi diventare luogo di accoglienza dei pellegrini a cura degli Hospitalieri e/o dei Cavalieri Templari).

In piazza, davanti alla Chiesa di Santa Maria del Buon Rimedio, si è svolto il passaggio del Baculum portato dai rappresentanti del Gruppo dei Dodici e consegnato agli omologhi dell’Associazione di Sessa Aurunca che hanno proseguito il cammino in terra campana per poi passarlo nelle mani dei rappresentanti della Regione Puglia che lo porteranno fino alla conclusione dell’evento.

La breve ma molto significativa cerimonia si è tenuta alla presenza del Presidente dell’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF), On. Massimo Tedeschi, del referente tecnico dello Sviluppo delle Vie Francigene del Sud, Angelofabio Attolico, del rappresentante della Regione Lazio, Silvio Marino, dell’assessore al Turismo Paola Iotti e di un folto gruppo di pellegrini, dei delegati del Gruppo dei Dodici Giancarlo Forte, Pino Pucci e del giornalista e scrittore Luigi Jovino, autore del libro “Il cibo del pellegrino”(GSE Edizioni).


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.