LATINA – “Sta crescendo l’attenzione intorno a una rivalutazione urbanistica del Centro Storico, il cosiddetto R/0, l’unico Quartiere che non ha avuto il Piano Particolareggiato esecutivo. In realta’ nel Nucelo di Fondazione c’è una stratificazione tra gli edifici ormai comunemente accettati come storici, con le ingombranti presenze edificate negli anni sessanta, prima dell’adozione del Piano Regolatore di Piccinato”.

A dichiararlo è Enzo De Amicis, Capogruppo del PD.

“L’elaborazione culturale di questa problematica coesistenza non è mai stata sistematizzata, perche’ non ha mai superato la fase di studio e del rilievo di uno stato di fatto. Ma dobbiamo cominciare ad avere una idea, un progetto per una Citta’ capace di guardare al futuro.

E’ arrivato il momento della riflessione e della elaborazione rispetto a dei temi che stanno condizionando il dibattito cittadino, quale quello della ricollocazione dell’immobile dell’ex-Banca d’Italia, il possibile reinsediamento degli Uffici Comunali anche con un eventuale acquisto degli Uffici dell’ex- Catasto, l’imprescindibile riqualificazione del Mercato Annonario e la decisione su come avviare finalmente la ZTL.

Non è possibile continuare a mantenere quello che è diventato per tutti il vizio d’origine del Centro Storico, e cioe’ l’assenza del peso strategico e urbanistico proprio, che ha vissuto in questi anni anche la presenza di una umanita’ varia e talvolta marginale, di immigrati piu’ o meno in regola.

Sull’ edificio dell’ex-Banca d’Italia va senza dubbio rimosso il vincolo originale per il quale il Consiglio Comunale ad agosto dello scorso anno decise di acquistarlo, e cioè per il trasferimento degli Uffici Comunali. Mancando questo atto formale sembra quasi inutile deciderne cosa farne anche se il Consiglio Comunale si e’ espresso con una mozione. La ZTL del Centro Storico credo che sia un tema complesso da affrontare.

Ma così come ha vissuto passivamente questa lunga fase di rodaggio non mi sembra che abbia sortito affatto la sua funzione per le attitudini della gente di questa Citta’ e per le opportunita’ economiche, sociali e politiche che ne potevano derivare.

O si riesce finalmente a materializzare una vera idea di Centro Storico con la ZTL o sarebbe piu’ opportuno relegarla, così come è, ai fine settimana ripopolando la vita del Centro negli altri giorni.

In conclusione c’è una griglia ampia di opportunita’ di discussione politica per rispondere alle aspettative di sviluppo del Centro Storico e della societa’ nel suo complesso che non possiamo in questa fase eludere”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteNascondevano due chili di hashish e marijuana dentro casa: in manette coppia pontina
Articolo successivoCimitero di Latina, Codici: “Al fianco dei cittadini in questa spiacevole vicenda”
Laurea triennale in "Scienze della comunicazione e dell'informazione" presso Università degli Studi Roma TRE. Laurea Specialistica in "Media, Comunicazione digitale e Giornalismo" presso Università La Sapienza di Roma. Aspirante giornalista e addetto stampa presso vari enti locali, scrivo di cronaca, politica, società e sport.