<Bisognerebbe trovare lo storico /il sociologo il filosofo il pedagogo il metafisico/ che
avesse/logicamente/semplicemente/scientificamente/economicamente/visto/previsto/intravisto/ o scorto/ STORICAMENTE / Nel 1750 quel che sarebbe accaduto nel 1793/ nel 1780 quel che sarebbe accaduto nel 1793 [….] Nel 1944 quel che sarebbe accaduto nel 1950/ nel 1951 quel che accadrà nel 1971/ E questo soltanto per quanto riguarda una delle regioni/ dove molti di noi vivono attualmente> (Jaques Prévert, Poesie)
E difatti solo il Padre nostro che nei cieli sta (ancora Prévert, in altra poesia, ironicamente scrive “Padre Nostro che sei cieli/restaci!”) avrà saputo che sarebbero calati sulla terra a far stragi inaudite gli Hitler, i dittatori più incalliti e brutali, da ultimo quel criminale di Trump, uno dei personaggi più odiosi, temibili e distruttivi di tutti i tempi, socialmente e moralmente deleterio e degradante nonché politicamente devastante; apocalittico nella sua demenza, tracotanza e arroganza. Se non a quel livello anche in Italia non siamo ben conciati con i Salvini e le Meloni (seguaci compresi): c’è un romanzetto del Wieland (Scapigliatura tedesca) intitolato “Socrates mainòmemos” (Socrate delirante, peraltro citato e ripreso dal nostro Foscolo), un pamphlet ironico-satirico tra il critico e l’autobiografico in cui il delirio è esaltato e apostrofato argutamente. Ebbene, siamo oramai nel pieno del delirio a vedere (i cartelli) e sentire (le bestemmie o enormità) di coloro che sani non direi bensì affetti da delirio di onnipotenza, istinto perverso indice di irrazionalità, malafede, ingiustificata presenza nel consesso della politica cosiddetta “organica” più o meno al contingente o emergenziale vista l’urgenza e l’emergenza dei fatti e delle situazioni. Solo ad ascoltare le dichiarazioni e assurde mistificazioni dei fatti e degli stessi misfatti (è tutto dire!) c’è solo da trattenere il fiato, ovviamente, vaccini in testa: dichiarazioni non solo deliranti ma offensive per la scienza e la ragione. Già in tempi non sospetti ho avuto modo di dissentire con persona di per sé dabbene circa la diffidenza e astensione del/dal vaccino per i suoi bambini, da me confutata e disapprovata. Oggi il discorso è….leggermente(!) diverso? Si è arrivati al punto delle dimostrazioni esemplari o live per convincere quel popolo che, infine, tanto sovrano non sarà quando usa la sua libertà per liberare a piede libero (anafora o ripetizione voluta!) degli impostori, malfattori, guastatori della società quali sono Trump e adepti del suo stesso colore e “calore” (da bestia in calore, appunto!) che invece andrebbe(ro) legato e magari internato? Padre Nostro che sei nei cieli, provvedi tu con un provvidenziale Covid per i deliranti, affinché capiscano quel che, purtroppo e per fortuna, hanno capito loro malgrado quanti ci sono passati e usciti: si guardi all’esempio di Massimo Giannini (direttore de La Stampa) una testimonianza la sua toccante, assolutamente cristiana e intelligente. Una grande lezione di solidarietà, umanità, umiltà intellettuale e senso civico ,soprattutto, di grande rispetto di sé e degli altri. Si cessi di delirare, si dissenta pure da Conte e Governo ma con la forza della ragione e non della follia, del delirio ad oltranza. E quando la ragione dice no, si interroghi il (buon) sentimento: spesso può servire! (gimaul)


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.