Cybersicurezza e obiettivi sensibili nel pontino : Incontro tra il prefetto e il presidente del Copasir

29

Si è svolto ieri pomeriggio, in prefettura, un incontro tra il Presidente del Copasir Adolfo Urso, il prefetto Falco e i vertici  delle forze dell’ordine. Sono stati affrontati alcuni delicati temi sulla sicurezza,legata a possibili attacchi informatici, conseguenza del conflitto tra Russia e Ucraina. La provincia pontina ha molti siti sensibili, dalle aziende farmaceutiche a quelle che lavorano per le industrie belliche e aeronautiche e la vecchia centrale nucleare, anche se spenta da anni, rappresenta, pur sempre, un obiettivo, per la quale l’attenzione è sempre alta, ha sottolineato il prefetto Falco. ” IL ruolo del Copasir è fondamentale per mantenere una conoscenza per le istituzioni, ha osservato il senatore Adolfo Urso,presidente Copasir. La questione della sicurezza informatica è centrale. Al più presto va realizzato il cloud nazionale della pubblica amministrazione, una politica nazionale sui cavi marittimi e terrestri, per fare del nostro Paese un nodo centrale con la rete globale che, sempre di più, si connetterà con gli altri continenti. Un altro fronte è quello rappresentato dalle fake news che passano sui social media. Per questo siamo sempre vigilanti a respingere ogni disinformazione. Proprio durante la pandemia, qualche Stato autoritario, ha voluto far credere che in quei paesi si combatteva meglio il covid. I fatti hanno dimostrato il contrario. Vigilanza massima anche  contro gli Hacker che colpiscono comuni,ministeri, ammnistrazioni provinciali,regioni “.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteTerracina. Il Consiglio Comunale approva il Rendiconto 2021, la nota dell’assessore Davide Di Leo
Articolo successivoSabaudia. Gli Impollinatori, questi sconosciuti. Venerdì 20 maggio, Giornata Mondiale delle Api, incontro al Parco Nazionale del Circeo