Democrazia- Politica

23

Democrazia-Politica.

Salve a tutte e a tutti. Lungi dalla mia abitudine, quella di giudicare…non giudico, analizzo. Ciò a cui stiamo assistendo in questi giorni e a livello nazionale, lascia sbalorditi.

Facciamo dunque un po’ di chiarezza.

Facendo alcune ricerche e su Wikipedia e su Treccani si scoprono curiosi risultati.

Nella definizione di “ democrazia “, tra l’altro si legge: “La democrazia (dal greco antico: δῆμος, démos, «popolo» e κράτος, krátos, «potere») etimologicamente significa “governo del popolo”, ovvero sistema di governo in cui la sovranità è esercitata, direttamente o indirettamente, dal popolo, generalmente identificato come l’insieme dei cittadini che ricorrono in generale a strumenti di consultazione popolare (es. votazione, deliberazioni ecc.). Ma poi poco più in basso unita ad un aggettivo molto in voga tra i politici odierni: “Nella democrazia partecipativa si raccolgono tutti quegli strumenti utili che forniscono informazioni stimolando la collaborazione tra cittadini e rappresentanti, ma di per sé questa forma di democrazia non contempla strumenti per attribuire potere legislativo ai cittadini (es. e-democracy tramite Web 2.0).
Che strano!?!

E ancora, parole di un famoso statista inglese: “«Molte forme di governo sono state sperimentate e saranno sperimentate in questo mondo di peccato e di dolore. Nessuno ha la pretesa che la democrazia sia perfetta o onnisciente. Infatti, è stato detto che la democrazia è la peggior forma di governo ad eccezione di tutte le altre forme che sono state sperimentate di volta in volta.» W.C.

Continuiamo ancora le nostre ricerche.

Invito dunque tutte e tutti a leggere la pagina dedicata dalla Treccani alla voce Politica:

https://www.treccani.it/vocabolario/politica/ , troppo lunga da riproporre, ma con concetti molto, ma molto interessanti e spunti di riflessione.

Oggi dunque assistiamo ad accordi partito politici, onde evitare che altrui vadano al potere. Della serie, come una volta, tanti anni fa solevano per abitudine comportarsi i bambini. Due capitani che sceglievano i componenti della squadra.

Capitani che sbandierano la loro onestà e le loro mani: “ pulite “.

Costituzione chiamata e richiamata in causa troppo spesso.

Altra lettura molto interessante:

https://www.politicasemplice.it/capire-politica/concetti-fondamentali/forma-stato-forma-governo-italia/

…..Lo Stato italiano è una repubblica parlamentare.

Il Parlamento, titolare del potere legislativo, svolge un ruolo centrale essendo il Governo una espressione della maggioranza parlamentare.

Il Presidente del Consiglio è il capo del potere esecutivo e sceglie i componenti del Governo, mentre il Presidente della Repubblica svolge essenzialmente la funzione di garante dell’ordinamento democratico.

La peculiarità della forma di governo parlamentare è che il Governo, titolare del potere esecutivo, dipende dal Parlamento e nello specifico da quei partiti politici che in Parlamento riescono a raggiungere l’accordo per formare una maggioranza. La maggioranza parlamentare, con la collaborazione del Presidente della Repubblica, si assume la responsabilità della formazione del Governo dopodiché, attraverso il voto di fiducia, si assume la responsabilità politica dell’azione di governo.

Infatti, il Governo acquista pieni poteri solo dopo aver ottenuto la fiducia da entrambi i rami del Parlamento e, cosa molto importante, questo rapporto di fiducia è revocabile in qualsiasi momento. Se si spezza il rapporto di fiducia che si è instaurato tra Parlamento e Governo, il Presidente del Consiglio è obbligato a rassegnare le dimissioni del Governo da lui presieduto nelle mani del Presidente della Repubblica…..

Lungi dalla mia persona esprimere giudizi, analizzo solamente….

Marco Isone.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.