Drogato e violento, maltrattava i genitori per comprare la droga, arrestato un 37enne livornese

40

I Carabinieri della Stazione di Ardenza hanno arrestato un 37enne livornese per maltrattamenti in famiglia.

Per pregresse accuse di violenze, l’uomo era già destinatario della misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento ai genitori sulla scorta delle indagini dei carabinieri, coordinati dalla Procura delle Repubblica labronica.

Secondo la ricostruzione dei militari, il 37enne, sovente sotto l’influsso di sostanza stupefacenti, avrebbe rivolto violenze nei confronti dei genitori con continue e pressanti richieste di denaro per l’acquisto di sostanze e nel minacciarli di fare loro del male qualora non avessero assecondato le sue richieste, rivolgendo loro epiteti offensivi e denigratori nonché minacce di morte e di avvelenamento, sfogando la sua rabbia anche sulle suppellettili dell’abitazione e sui mobili della propria camera da letto.

Quando la violenza era diventata fisica, era stata adottata la misura cautelare di allontanamento dalla casa familiare e di divieto di avvicinamento, notificata dai militari lo scorso 24 novembre u.s., ma rivelatasi insufficiente fin da subito in quanto i carabinieri hanno documentato e prontamente riferito all’Autorità Giudiziaria due violazioni avvenute in due giorni consecutivi, quando, incurante dei divieti, il 37enne si sarebbe presentato a casa dei genitori con l’intento di farvi ingresso.

L’uomo è stato quindi tratto in arresto e dopo le formalità di rito e portato in carcere alle “Le Sughere”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteFesta dell’Albero 2023: altri 100 nuovi alberi in città, ecco dove
Articolo successivoQualità della vita : Latina arretra, ma tutti i capoluoghi del Lazio vanno indietro, compesa la Capitale. Una sconfitta per tutti!