È il figlio di uno dei più noti imprenditori livornesi il 18enne arrestato in discoteca per tentato omicidio

Il ragazzo è il figlio di Palumbo, il noto spedizioniere

6227
La casa circondariale di Livorno "Le Sughere"

LIVORNO – Una notte di follia quella della discoteca di Calafuria, a Livorno. Un ragazzo di 18 anni si è fatto buttare fuori dal locale e dopo pochi minuti, in preda alla rabbia, sarebbe andato in auto a prendere un coltello. Giunto nuovamente davanti alla discoteca ha ferito senza motivo un 21enne rischiando di ucciderlo e una volta giunta sul posto una pattuglia della Polizia ha preso a pugni un’agente. La donna è finita al pronto soccorso con un occhio tumefatto.

È questa la cronaca di una serata di follia, culminata con l’arresto del giovane, subito trasferito in carcere alle Sughere e su cui pesano accuse pesantissime: tentato omicidio, oltraggio, lesioni a pubblico ufficiale e non solo.

Il ragazzo ha un cognome pesantissimo in città, Pierfilippo Palumbo, figlio di Filippo Palumbo, vicepresidente di ISS Palumbo, azienda leader del mercato italiano delle spedizioni. Una brutta tegola che si abbatte su una delle famiglie più note della Livorno imprenditoriale.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteAnzio: maxi-sequestro da oltre 2 milioni a due amministratori di una società del posto
Articolo successivoConclusi i lavori per la sistemazione della frana sulla SP 5 della Valle Benedetta