Enzo Tortora a Latina in diretta televisiva Rai, la trasmissione Telematch in piazza San Marco

62
Enzo Tortora

Latina ha ospitato nel mese di ottobre del 1957 un programma di successo. Telematch è stato uno dei primi programmi televisivi a premi di grande successo della Rai. Telematch andò in onda, con seguito enorme, per 78 puntate, trasmesse di domenica alle 21,15. La prima andò in onda il 6 gennaio 1957, l’ultima il 13 luglio 1958.
Il programma non si limitava ad un solo conduttore, ma ne contava: due in studio – Enzo Tortora e Silvio Noto – e uno come inviato, Renato Tagliani.
Tortora godeva già di una certa popolarità e la sorpresa della trasmissione si rivelò di Silvio Noto per le sue qualità di mimo.
Uno dei momenti di maggiore interesse del programma era il gioco dell’Oggetto misterioso: Tagliani andava in giro per le piazze d’Italia e proponeva ogni volta un particolare di un oggetto del quale occorreva indovinare il nome. A Latina, sul palco allestito in piazza San Marco, Renato invitò il pubblico ad indovinare il nome di un pezzo di baionetta. Dopo quattro tentativi di risposta andati a vuoto da parte di spettatori che erano stati sorteggiati dagli organizzatori si presentò il buon Mesiano – residente in piazza Bruno Buozzi al Tribunale – che rispose positivamente, guadagnando la cospicua somma di cinque milioni. Si trattava di una cifra davvero consistente per l’epoca.
Da una costola di Telematch sarebbe poi nata la trasmissione – seguitissima – Campanile Sera che vide l’esordio televisivo della conduttrice Enza Sampò


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.




Articolo precedenteTerracina – Fondi, partite apertissime. Alle urne per scegliere i sindaci, si vince per un pugno di voti.
Articolo successivoA Latina arriva il riconoscimento DE.CO. per le eccellenze del territorio.L’assessore Lepori : “Sarà un sostegno per le imprese”
Paolo Iannuccelli
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.