LATINA – Un incontro durato due ore quello che si è svolto, ieri mattina in Comune, tra il Commissario Prefettizio, dott. Carmine Valente, e una delegazione di Fare Latina tra cui l’avv. Annalisa Muzio.

Presenti anche i Dirigenti dei settori Ambiente, Urbanistica e Viabilità del Comune di Latina con i quali si sono affrontati diversi temi tra cui le passerelle disabili al mare, lo sfalcio dell’erba in alcune zone di ingresso alla città, ma anche parchi e borghi.

“E’ sempre un piacere confrontarsi con il Prefetto Valente – afferma l’avv. Muzio – che, anche in questo caso, dimostra di avere grandi abilità di amministratore e a cui va dato atto di avere preso in mano una situazione drammatica riuscendo, comunque, a fare cose che non erano state fatte in più di dieci anni dalla politica. Abbiamo condiviso una visione di sviluppo della città mettendo sul tavolo tutta una serie di proposte alcune delle quali prontamente messe in agenda dal Commissario anche grazie alla presenza dei Dirigenti comunali che stanno svolgendo un lavoro minuzioso per colmare vuoti amministrativi che si sono accumulati in anni di mala gestione. Una su tutte – continua Annalisa Muzio – oggi abbiamo scoperto che Latina non ha un Piano del Verde.

Tra le nostre richieste più urgenti, senza dubbio, l’installazione delle passerelle per l’accesso in spiaggia dei disabili. Quello accaduto un anno fa – ricorda l’avv. Muzioquando le passerelle disabili vennero installate a luglio e in maniera quanto mai approssimativa non deve accadere di nuovo. Ecco perché, ieri, abbiamo lungamente discusso di questo tema ricevendo, sia dal Commissario che dai dirigenti di settore, rassicurazioni sul fatto che già i primi di aprile inizierà la manutenzione delle 28 discese a mare di legno, quelle fisse che ogni inizio stagione hanno bisogno di un’attenta manutenzione, e a seguire verranno installate quelle blu adibite al passaggio dei disabili anche in carrozzina. Entro due settimane il comune ci farà sapere se sarà possibile installare tutte le discese previste (3 sul lato sinistro e 2 su quello destro che andranno ad aggiungersi a quelle installate ogni anno dagli stabilimenti privati). Ovviamente il tutto avverrà abbondantemente entro il mese di maggio in concomitanza con l’inizio della stagione balneare. Ci siamo, inoltre, assicurati – spiega ancora l’avv. Muzio dell’accessibilità anche a bagni e docce disabili che, lo scorso anno, non erano raggiungibili in autonomia. Abbiamo, poi, sollecitato l’avvio di collaborazioni tra pubblico e privato sia per l’installazione di qualche passerelle disabili in più che per la gestione di alcuni spazi verdi sul lungomare che potrebbero essere gestiti dai commercianti della zona così come previsto anche dall’art. 20 degli appalti.

Siamo già pronti assicura Annalisa Muzioa formare comitati di commercianti e cittadini che stiamo mettendo in contatto con gli uffici competenti per avviare alcune azioni in questo senso così come ci è stato più volte richiesto durante il tour dei borghi che Fare Latina ha organizzato negli scorsi mesi.  Massima attenzione – prosegue Annalisa Muzio anche per la questione del lungomare che va da Capoportiere a Rio Martino, attualmente chiuso in un senso di marcia per il crollo di una parte della strada. Il Commissario, infatti – aggiunge la Muzioci ha assicurato che, entro l’inizio della stagione balneare, il lungomare verrà riaperto, grazie a lavori di ripristino che prenderanno il via già nelle prossime settimane. Sappiamo che il Commissario Prefettizio resterà in carica ancora poche settimane e che il prossimo sindaco – aggiunge la Muzio troverà una situazione critica per quanto riguarda il bilancio con debiti residui per almeno i prossimi quattro anni; ecco perché, come ripeto ormai da tempo, c’è bisogno più che mai di attuare una seria programmazione, a breve e lungo termine, per potere avere una visione di città si cui lavorare.

Tutti i partiti e i movimenti civici hanno un compito importante: creare un programma di governo puntuale e realizzabile  e poi scegliere un candidato sindaco con una squadra coesa e determinata che assicuri un’amministrazione coraggiosa, duratura, fattiva, efficiente, pragmatica e lungimirante perché Latina merita di più, merita di tornare ad essere una città degna del suo ruolo di capoluogo di provincia”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.