APRILIA- La polizia stradale di Aprilia è riuscita, in breve tempo, ad identificare e fermare il giovane pirata che giovedì sera aveva investito e ucciso un giovane operaio pakistano e ferito un altro extracomunitario. Entrambi tornavano a casa in bicicletta dopo una giornata di lavoro. L’arrestato è un giovane moldavo di 29 anni, che, in passato, era stato già fermato per aver guidato in stato d’ebrezza. Ora è accusato di omicidio stradale e omissione di soccorso  ed è a disposizione dell’autorità giudiziaria. E’ rinchiuso nella camera di sicurezza della questura di Latina. La sua auto, intestata al suo datore di lavoro, era stata utilizzata all’insaputa del proprietario ed era stata nascosta in un capannone . Il pirata è stato fermato dagli agenti della polstrada di Aprilia, a Roma,  alla fermata di una stazione della metropolitana. Era in procinto di fuggire.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.