LATINA – E’ stata inaugurata nel pomeriggio di ieri, alle ore 18:00, la mostra per il 50° Anniversario del Fronte della Gioventù. Aperta tutti i giorni fino alla prossima domenica – dalle 9:30 fino alle 13:00 e dalle 16:30 fino alle 20:00 – la mostra, a cura di Agostino Latuille, Fabio Martellucci e Giuseppe Mochi, è stata allestita al fine di condividere con il pubblico le storie, i ricordi e i reperti delle numerose battaglie, iniziative e sacrifici fatti in passato dal Fronte della Gioventù, che compie quest’anno il suo 50esimo anno di vita.

Attraverso foto e reperti dell’epoca, alla Casa del Combattente di Latina è dunque possibile fare un tuffo nel passato grazie a fotografie, manifesti e vignette che testimoniano i tanti anni di attività e militanza politica nel territorio e non solo.

In tal senso, sempre nel corso del pomeriggio di ieri, Maurizio Guercio, già assessore nella giunta Zaccheo, ha tenuto un approfondito slide-show su “La Voce della Fogna“, fumetto di satira politica e “punto d’avvio della ricerca di un nuovo modo di stare a destra“.

La Voce della Fogna. Giornale differente” era infatti una testata che rielaborava, in termini originali, il foglio satirico francese “Alternative“, animato dal disegnatore Jack Marchal. L’idea di una pubblicazione, nata dalle ceneri del ciclostilato “La Terra degli Avi” (1972-1973), prese corpo nel luglio 1974 quando alcuni militanti del MSI conobbero a Parigi alcuni esponenti della Nouvelle Droite francese come Alain de Benoist. L’obiettivo della pubblicazione, secondo Marco Tarchi, «era quello di disporre di un veicolo moderno e dotato di linguaggio immediato con cui replicare, in tono ironico, agli intenti di delegittimazione degli avversari (lo slogan: Fascisti carogne tornate nelle fogne) e, nel contempo, proporre un’operazione di stile, cioè, lo svecchiamento della stanca immagine del neofascismo, la correzione di atteggiamenti inguaribilmente démodés. Il nostalgismo era l’unico nemico dichiarato». Come spiegato da Guercio, la rivista cessò le pubblicazioni nel 1983 senza che intervenissero ragioni di forza maggiore: dalle 4500 copie di tiratura, immediatamente esaurite, del 1977, era via via scesa ai duemila esemplari degli inizi.

Il Festival della Gioventù ripartirà questa mattina alle ore 11:00 con la Presentazione del libro “Giuseppe Mazzini, un italiano“, a cura di Francesco Carlesi. Interverranno, oltre all’autore, Emanuele Merlino e Nicola Procaccini.

Nel pomeriggio, invece, alla proiezione delle ore 18:15 del documentario di interviste-testimonianze “Io c’ero“, seguirà una tavola rotonda alla quale prenderanno parte Luca Colonna, Salvatore De Monaco, Alessandro Maola, Giuseppe Mochi, Ferdinando Parisella, Adriano Ruspi e Vincenzo Zaccheo.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.