Giani: “Il 4 dicembre torneremo arancioni nonostante la mia richiesta di anticipare”. Ecco i dati di oggi

Allo studio alleggerimenti regionali (come la toelettatura). Nella settimana del 7 dicembre possibile un "ingiallimento"

3874

FIRENZE – Il presidente Giani parla dalla Fortezza da Basso, dove stanno lavorando duramente alcuni dei 500 giovani reclutati per il tracciamento dei positivi da Covid-19. Si dice entusiasta del risultato di queste assunzioni, in quanto ad oggi la task force istituita dalla regione è riuscita a tracciare il 98% dei contatti avuti da soggetti positivi, contro il 37% di un mese fa.

Il loro lavoro ha contribuito a portare la Toscana a condizioni di zona arancione, anzi di zona gialla in realtà.

Stamane il presidente ha conferito con il ministro Speranza che ha sottolineato la necessità di rispettare le procedure di legge. Quindi la Toscana, per Dpcm, deve restare zona arancione per almeno 14 giorni. Per risalire di un colore, infatti, è necessario garantire continuità di condizioni migliori per due settimane. il periodo finirà, in Toscana, il 29 novembre. Ma il ministro ha sottolineato come non si possa anticipare a domenica il passaggio in zona arancione. Dunque la Toscana, se non cambierà niente, tornerà arancione con il Dpcm del 3 dicembre, prima riunione del comitato tecnico scientifico, esattamente giovedì prossimo (quindi effettivamente dal giorno 4). Il governatore non esclude che, la settimana subito successiva (7-13 dicembre), la Toscana possa tornare gialla.

Ma il presidente Giani vuole dire la sua e da qui fino alla prossima settimana, firmerà un’ordinanza di adattamento che consentirà qualche piccola riapertura (cercatori e raccoglitori di olive e tartufi, caccia, toelettatura).

Oggi i contagiati in Toscana sono 1117 in più, il trend si conferma positivo. L’indice Rt è sceso ad 1,2 contro l’1,8 che aveva portato la regione in zona rossa.

 


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.