Giornata contro la transfobia al Teatro delle Commedie

Trecento vittime nel mondo per la violenza transfobica nel 2023, Italia al primo posto in Europa assieme alla Turchia

46

LIVORNO – Molti giovani al Nuovo Teatro delle Commedie per l’iniziativa di Livorno Rainbow con Arci gay Livorno sulla giornata contro l’omo-transfobia in concomitanza con la giornata mondiale dedicata alle vittime della violenza transfobica del 20 novembre. Un momento di raccoglimento per raccogliere dati sulle vittime di questi omicidi senza contare le persone spinte al suicidio: in un anno le vittime nel mondo sono state lo spropositato numero di 320 con al primo posto in Europa purtroppo l’Italia al pari della Turchia. “In Italia non siamo al sicuro, stiamo morendo tutti” questo il grido dei rappresentanti Arci Gay. Tra le vittime di quest’anno anche una ragazza pisana suicida di 22 anni. Il target più colpito è quello dai 15 ai 30 anni. Delle 320 vittime del 2023 ben 200 sono di nazionalità brasiliana e alla dinamica transfobica purtroppo va ad aggiungersi anche la dinamica della discriminazione razziale per il colore della pelle, in più a quella sociale, essendo le ragazze trans delle “sex worker”. A fianco dei momenti di raccoglimento la serata è proseguita con un dibattito aperto e uno spettacolo sulla genitorialità trans con l’attrice Elena Botteghi. L’iniziativa è stata realizzata in collaborazione con il Comune di Livorno e il centro di ascolto Lgbtq+ L’Approdo in via Caduti del Lavoro.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.