IL giovane fermato per l’omicidio di Cassino è Sandro Di Carlo, 26 anni.

132

Il ventiseienne sottoposto a fermo per la morte di Yirelis Peña Santana è Sandro Di Carlo,di Cassino, operaio edile. Sarebbe proprio lui, per la Polizia di Stato, ad aver ucciso con diverse coltellate la trentaquattrenne dominicana. “Tutto il pavimento dell’appartamento presentava tracce di sangue sebbene l’assassino avesse tentato di rimuoverle servendosi di uno straccio.

In particolare però gli investigatori si sono da subito concentrati sull’impronta di una mano sporca di sangue lasciata dall’assassino sulla parete ai piedi della quale giaceva la donna” hanno spiegato durante la conferenza stampa che si è tenuta a Frosinone.
“I minuziosi rilievi effettuati nell’appartamento dalla Polizia Scientifica del Gabinetto Provinciale di Frosinone e dai colleghi del Posto di Segnalamento di Cassino, hanno permesso di isolare l’impronta palmare insanguinata riferibile all’autore del delitto.

Il riscontro è stato inserito all’interno della banca dati Afis ed ha restituito un match con un soggetto residente nel Comune di Cassino, segnalato nel 2017 e poi ancora nel 2021 per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale”. Un lavoro minuzioso, quello degli agenti della Mobile e ai colleghi della squadra di Polizia giudiziaria del Commissariato di Cassino, che ha portato a una svolta in tempi brevissimi.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.