ROMA – Per una volta la strada statale Pontina non fa da scenario all’ennesimo incidente o a lunghe e interminabili code, bensì alla nascita di un piccolo bebè chiamato Alessandro.

E’ la storia di suo padre, Daniele, costretto a fermarsi con l’auto sulla Pontina, e sua madre, Isabella, la quale ha partorito sulla SS148 grazie all’aiuto degli agenti del Commissariato di Polizia Spinaceto di controllo sul territorio.

Quando il piccolo è venuto alla luce, ovvero lo scorso giovedì sera alle intorno alle 21, gli agenti hanno accompagnato i tre presso l’ospedale Sant’Eugenio.

Benvenuto Alessandro – scrive in una nota la Polizia – La famiglia della Questura di Roma si unisce agli auguri che i “nostri” colleghi del commissariato Spinaceto hanno avuto l’onore di fare, sicuramente per primi, ai neo genitori. Aveva fretta di nascere il piccolo Alessandro ed ha costretto Daniele, che immaginava di diventare padre nel comfort di un ospedale, a fermarsi con l’auto sulla Pontina e ad assistere Isabella mentre partoriva.

Ma non erano soli…due poliziotti in servizio di controllo del territorio si sono assicurati che il parto avvenisse in sicurezza e poi, quando Alessandro è venuto alla luce, hanno accompagnato la neo famiglia al vicino Ospedale a sirene spiegate e con la strada aperta da tutte le pattuglie di zona. Benvenuto Alessandro ed ancora auguri ai neo genitori”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.