LATINA – I Carabinieri N.A.S. di Latina, a seguito di una ispezione igienico-sanitaria, hanno riscontrato che “il conduttore della struttura non è stato in grado di dimostrare che l’acqua utilizzata nell’impianto di piscina riuniva i requisiti di potabilità” non avendo effettuato regolarmente i dovuti controlli. Inoltre, lo stesso Comando ha evidenziato che l’irregolarità viola la D.G.R. n.11.07.2006, n. 407 che recita testualmente: “se l’approvvigionamento non proviene da pubblico acquedotto, i controlli di potabilità vanno fatti con una frequenza almeno annua o semestrale“.

Secondo i NAS, tuttavia, il controllo non è stato effettuato tanto da non poter produrre certificazione riguardo il giudizio di idoneità dell’acqua destinata al consumo umano.

Il Commissario Valente ha ordinato, quindi, al Presidente dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Culturale e ricreativa “Acquarius” l’immediata sospensione dell’attività natatoria e l’assoluto divieto di qualsiasi altro uso della medesima struttura, fino al ripristino delle normali condizioni igienico sanitarie.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.