LATINA – “La stazione ferroviaria di Latina Scalo è il luogo simbolo per la storia e la cultura della nostra città. La sua architettura è studiata nei testi specifici di tutto il mondo occidentale. E la sua struttura così originale ne fa un monumento che inquadra perfettamente il periodo storico in cui è stata concepita che non è il fascismo, ma quello che è stato il secolo della modernità, della meccanizzazione e della motoristica applicate alla vita popolare”.

A dichiararlo, in una nota, sono Andrea Chiarato e Patrizia Fanti, già Consiglieri Comunali di Fratelli d’Italia.

“La stazione ferroviaria nelle intenzioni di chi l’ha concepita doveva rappresentare, nel suo insieme, la città dove il passeggero scendeva a far visita per qualsiasi occasione fosse. Era, ed è ancora, un sunto dell’intera città di Latina. E delle sue vocazioni: agricola, industriale, civile. Purtroppo la nostra stazione , il monumento per eccellenza di Latina, è in condizione di degrado che è sotto gli occhi di tutti. L’amministrazione Coletta, prima e seconda, hanno dimenticato questo luogo e l’intero borgo di Latina Scalo senza intervenire a cercare di arginare i fenomeni di barbonismo e di riparo per senza tetto che raggiungono la città dalla capitale.

Non è razzismo il nostro me è la considerazione che l’integrazione e l’inclusione sociale non si realizzano attraverso l’abbandono.
E’ necessario, indispensabile per il rispetto dovuto a tutti, comporre una serie di gradini sociali che siano in grado di offrire risposte strutturate ed in grado di assorbire l’impatto sociale e di immagine che deriva invece dall’incuria e dalla mancanza di strategie che ha caratterizzato i governi precedenti.
Queste strategie richiedono diverse sinergie: quelle dell’ordine pubblico, quelle dei servizi di assistenza sociale e quelle del mondo del volontariato e quelle legate alla Diocesi di Latina.
Bisogna realizzare dei presidi, permanenti ed itineranti, che possono offrire risposte al disagio umano ma anche al rispetto delle regole e delle qualità di buona civiltà.

Nei primi cento giorni del nostro mandato faremo anche questo: impostare la realizzazione di strutture mobili, permanenti, di primo soccorso che garantiscano la sicurezza di tutti, dei numerosi residenti di Latina Scalo , dei viaggiatori, delle persone in disagio sociale e di tutto gli operatori coinvolti.
Non sarà semplice ma sarà fatto anche questo” chiosano Chiarato e Fanti.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteCoronavirus, sono 341 i nuovi positivi nelle ultime 24 ore. 3 i ricoveri, ma anche oggi nessun decesso
Articolo successivoBarbarie a Pomezia: lascia il cane legato sotto il sole per ore, le Guardie Zoofile lo ritrovano morto. Denunciato il proprietario
Laurea triennale in "Scienze della comunicazione e dell'informazione" presso Università degli Studi Roma TRE. Laurea Specialistica in "Media, Comunicazione digitale e Giornalismo" presso Università La Sapienza di Roma. Aspirante giornalista e addetto stampa presso vari enti locali, scrivo di cronaca, politica, società e sport.