Mancano i permessi di soggiorno: denunciato titolare di una ditta

Controlli a Gambassi Terme, oltre mille euro di sanzioni.

53
Foto corpo forestale carabinieri da La Gazzetta di Spezia

FIRENZE – 20 febbraio 2021

Nella giornata di ieri, 19 febbraio, i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Empoli (FI) hanno eseguito una serie di accertamenti in località “Luiano di Sotto” in Comune di Gambassi Terme, al fine di controllare la regolarità di un taglio boschivo.
Sul cantiere forestale accertavano la presenza del titolare della ditta e di altri soggetti intenti ad effettuare il taglio del legname con motosega.
I militari individuavano un soggetto di origini albanesi irregolare sul territorio dello Stato, dotato del solo visto turistico scaduto. Veniva dunque denunciato all’AG per il reato di soggiorno illegale sul territorio dello Stato italiano.
Anche a carico del titolare della ditta individuale boschiva, esecutrice materiale dei lavori di taglio e allestimento del legname, è scattata la denuncia all’A.G. per aver occupato alle proprie dipendenze, quale datore di lavoro, un lavoratore extracomunitario privo di permesso di soggiorno e munito del solo passaporto con visto “turistico” scaduto.
E’ stata altresì elevata sanzione amministrativa per un l’importo di 1680 euro perché al momento dell’accertamento il soggetto non esibiva il tesserino di identificazione previsto dalla legge forestale toscana: le imprese boschive a partire dal 1° gennaio 2018 infatti devono garantire la riconoscibilità del personale tramite apposito tesserino di identificazione, da esibire assieme ad un documento di identità.
I cantieri forestali, per la loro dislocazione, talvolta difficilmente accessibili, rendono il bosco un luogo di lavoro ove occultare queste situazioni di irregolarità.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.