Immagine di repertorio della spiaggia di Sabaudia


ROMA – Mascherine sotto l’ombrellone, misurazione temperatura ed autocertificazioni: in arrivo l’estate del Coronavirus.

Il sindacato balneare ci sta già lavorando: servono misure adeguate per affrontare la prima estate all’ombra del Coronavirus.

E se gli imprenditori titolari degli stabilimenti balneari sperano che l’impatto della pandemia sulle proprie attività non sia totalmente devastante, iniziano a filtrare le prime misure di sicurezza che verranno attuate per evitare una nuova impennata dei contagi.

Già si parla di una misurazione della temperatura prima di scendere in spiaggia, così come di autocertificazioni in cui si dichiara di non essere in stato di quarantena. Disinfezione e sanificazione di chioschi e stabilimenti nemmeno a dirlo, con l’obbligo di barriere in plexiglass e vetrate protettive. Per non parlare delle mascherine, che rimarranno il simbolo della lotta al coronavirus anche d’estate, a costo di tornare a casa con il segno dell’abbronzatura. Ditanziamento, poi, tra gli ombrelloni ed utilizzo di prodotti specifici per la pulizia delle superfici.

I provvedimenti non sono ancora ufficiali, ma le premesse per un’estate diversa da qualsiasi altra ci sono tutte.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.