Moscardelli e Rainone restano ai domiciliari. Respinta dal tribunale del riesame la tesi della difesa

57

Restano agli arresti domiciliari Claudio Moscardelli e Claudio Rainone (foto sotto a sinistra), coinvolti nell’inchiesta sui concorsi truccati alla Asl di Latina.

Dopo l’udienza di ieri mattina, il Tribunale del Riesame di Roma, poco fa ha sciolto la riserva e respinto la richiesta di revoca della misura cautelare per l’ex segretario provinciale del Pd e per l’ex direttore amministrativo dell’Azienda sanitaria pontina, accusati di corruzione e violazione di segreti d’ufficio relativamente allo svolgimento, parzialmente pilotato, del concorso per l’aggiudicazione di 23 posti di collaboratore amministrativo. Confermata dunque la misura dei domiciliari per entrambi.

 


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.